Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 406 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri May 17 02:33:04 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Parola mia

di Mario Fresa (Biografia)

Proposta di Roberto Maggiani »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 02/03/2018 22:09:06

 

 

Parola mia, ogni consiglio ritorna indietro a casa sua. Non ho appigli, adesso, e non posso fingere di augurarti la buonanotte dopo avere scoperto, qui, così male sotterrate, le ultime copie del libello democratico del tuo alato fingitore: c'è spazio per il protagonista, purché sappia insinuarsi per bene, oppure mantenersi al caldo e pronunciare frasi sciocche e memorabili come ogni critico che si rispetti quando entra, la prima volta, nelle sale delle inaugurazioni. Spediremo i manoscritti fuori dalla capitale. I reazionari ci riconosceranno dal suono inimitabile della voce. Tu mi farai la valigia e poi mi denuncerai al primo ufficiale della stazione. Il fuoco ci toglierà tutta la tristezza, la tua bocca cercherà con distrazione un nuovo nome da ricordare, in futuro, con una stupita malinconia. Come ci riusciremo, allora? La risposta è nella solita raccomandazione: quando suoni qualcosa, qualsiasi cosa, non preoccuparti mai di chi ti ascolta.

 


[da Svenimenti a distanza, di Mario Fresa, il melangolo - pagina 29, sezione Convalescenza, paragrafo 21]

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Roberto Maggiani, nella sezione Proposta_Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Una bella passeggiata , di Pietro Maggiani (Pubblicato il 01/04/2018 00:20:00 - visite: 275) »

:: Il Sultano e San Francesco , di Tiziano Terzani (Pubblicato il 09/01/2015 23:58:01 - visite: 1129) »

:: C’era una volta... , di Roberto Battiston (Pubblicato il 19/03/2014 00:23:14 - visite: 1002) »

:: Il testo del discorso di insediamento... , di Laura Boldrini - Presidente della Camera (Pubblicato il 16/03/2013 20:04:04 - visite: 1525) »

:: Ma... , di E. Wiesel - P. Levi (Pubblicato il 27/01/2012 18:43:09 - visite: 968) »

:: Il capo del Governo... , di Elsa Morante (Pubblicato il 18/03/2010 22:18:34 - visite: 1277) »

:: La poesia, arte severa , di Novalis (Pubblicato il 29/06/2009 01:31:43 - visite: 1248) »

:: Er palazzo dell’oro , di Carlo Emilio Gadda (Pubblicato il 23/06/2009 01:12:00 - visite: 1308) »

:: Poesia e rivoluzione , di Sophia de Mello (Pubblicato il 18/05/2009 00:01:25 - visite: 1135) »

:: Solo per oggi , di Papa Giovanni XXIII (Pubblicato il 07/03/2009 19:28:28 - visite: 1198) »