Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
25 novembre: Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Saggio
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1184 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Nov 24 05:00:38 UTC+0100 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La trappola dell’euro

Argomento: Storia

Saggio di Marino Badiale e Fabrizio Tringali 

Proposta di Maura Potì »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 23 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/10/2012 14:40:06

Recensione di Ivan Boni
"Un’analisi che svela i motivi per cui le ragioni della crisi dell’eurozona vanno ricercate nell’appartenenza stessa alla moneta unica e nelle spinte alla libera circolazione di merci, servizi e capitali di cui è intrisa l’intera architettura dell’Unione Europea. Il testo descrive i nessi e i legami fra l’euro e la necessità di introdurre riforme regressive nel mondo del lavoro, fra il “fiscal compact”, le proposte per una nuova governance della UE. e le modifiche costituzionali in corso, fra la crisi economica e quella politica e dei partiti, e mette in luce le conseguenze di tutto ciò in termini di depauperamento delle condizioni di vita dei ceti medi e popolari, e di restringimento degli spazi di democrazia. Gli autori criticano le proposte di maggiore integrazione politica ed indicano la via d’uscita dalla crisi nell’abbandono della moneta unica e dell’Unione Europea, fornendo risposte chiare a tutte le principali obiezioni a questa proposta che finora sono emerse nel dibattito pubblico. Non manca uno sguardo al sistema politico attuale, ed alle novità che presenta, dalla nascita di soggetti politici potenzialmente in grado di scompaginarne gli assetti, al consolidamento di idee e proposte che da tempo stanno emergendo dalla società civile, come quelle incentrate sul concetto di “decrescita”.
http://storia.archeologia.com/202/la-trappola-delleuro/

Recensione di Italo Romano:
http://www.informarexresistere.fr/2012/09/25/la-trappola-delleuro-la-crisi-le-cause-le-conseguenze-la-via-duscita/#axzz29N35bEpa

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 23 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »