Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
21 marzo - Giornata Mondiale della Poesia: La Poesia, i Poeti #poesiapoeti »
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATI I NOMI DEI FINALISTI
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Saggi
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 298 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Mar 21 08:52:47 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Due Tesi e uno Scolio sulla Verità

Argomento: Filosofia

di Paolo Melandri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i saggi dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 01/03/2018 22:20:10

Tesi I

Verità è correlativo di essere. Conoscenza senza una realtà corrispondente non è conoscenza; se conosciamo, ci deve essere qualcosa da noi conosciuto. Conoscere è, proprio nella sua essenza, un verbo attivo.

 

Tesi II

Tutta la verità è o mediata, ossia derivata da una o più altre verità; o immediata e originaria. Quest'ultima è assoluta, e la sua formula è A. A.; la prima è di certezza dipendente o condizionale, e si rappresenta nella formula B. A. La certezza, che inerisce ad A, è attribuibile a B.

 

Scolio.

Una catena mancante di una fermatura dalla quale tutti gli anelli derivassero la loro stabilità, o una serie mancante di un primo modulo, è stata non inadeguatamente allegorizzata nella figura di una fila di cerchi estesa a perdita d'occhio, nella quale ciascuno tiene il lembo della veste di quello che ha davanti, ma tutti si muovono senza la minima deviazione in un'unica linea retta. Si darebbe naturalmente per scontata la presenza in cima alla fila di una guida: come si potrebbe rispondere, No! Signore, il numero degli uomini è forse infinito, e l'infinita cecità tiene il luogo della vista?

Ugualmente inconcepibile è un ciclo di verità di pari grado, prive di un principio comune e centrale che prescriva a ciascuna la sua sfera propria nel sistema della scienza. Il fatto che l'assurdità non ci colpisca altrettanto immediatamente, che ci appaia ugualmente inimmaginabile, lo si deve all'azione surrettizia dell'immaginazione che, istintivamente e senza che ce ne accorgiamo, non soltanto riempie gli spazi intermedi, e contempla il ciclo (di B. C. D. E. F. ecc.) come un circolo continuo (A.) che dà a tutti collettivamente l'unità dell'orbita comune; ma, grazie a una sorta di subintelligitur, fornisce anche la forza unitaria centrale, che rende il movimento armonioso e ciclico.

 

© Paolo Melandri (1. 3. 2018)


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Paolo Melandri, nella sezione Saggio, ha pubblicato anche:

:: [ Fisica ] Il colore rosso (Pubblicato il 07/02/2019 13:22:46 - visite: 45) »

:: [ Filosofia ] La mano (Pubblicato il 20/01/2019 12:55:36 - visite: 46) »

:: [ Storia/Mitologia ] Filemone e Bauci (Pubblicato il 30/12/2018 12:40:36 - visite: 72) »

:: [ Mitologia ] Giuda (Pubblicato il 19/07/2018 22:29:05 - visite: 172) »

:: [ Letteratura ] Sul tragico nelle odi corali antiche (Pubblicato il 04/07/2018 21:02:22 - visite: 156) »

:: [ Filosofia ] Filosofia della natura e natura della filosofia (Pubblicato il 10/06/2018 01:20:44 - visite: 189) »

:: [ Letteratura ] Gufi e poeti [un topos tra otto e novecento] (Pubblicato il 15/03/2018 19:53:30 - visite: 459) »

:: [ Storia ] Antropologia schilleriana e radici cristiane europee (Pubblicato il 09/07/2015 12:32:00 - visite: 809) »

:: [ Musica ] Più che mai la unica Le Ouvertures del Fidelio (Pubblicato il 02/05/2015 19:24:33 - visite: 633) »

:: [ Letteratura ] Il poeta e i giganti (Pubblicato il 12/03/2015 19:47:04 - visite: 875) »