Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Amina Narimi
Il giorno che si unirono col buio

Sei nella sezione Commenti
 

 Lorenzo Mullon - 12/12/2013 10:11:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

È più facile sparire nella luce quando ci si unisce col buio. E si ritrova il corpo nuovo, quello che ebbe origine dalle stelle.

 quattrostraccisullapelle - 11/12/2013 15:31:00 [ leggi altri commenti di quattrostraccisullapelle » ]

Si potrebbero prendere tutti i versi, uno ad uno e di ciascuno dirne qualcosa, ma dei grandi è giusto che parlino i grandi, per cui in chi mi ha preceduto nel commentare e tra coloro che mi seguiranno, senz’altro si troveranno parole più adeguate che non le mie; solo sottolineo una delle preziose perle ed è:
"il giorno che si unirono col buio/nel grembo materno. ancora prima/di nascere. tanto erano innamorati".
Viene da rimanere estasiati davanti alla bellezza di un’anima capace di narrare (sentire, provare, vivere) in questo modo l’amore e ammirare chi di tanto amore ne “è” (in senso atemporale) il beneficiario.

Permettimi un inchino devoto, amina, MiaInsuperabilePoetessa

  Cristina Bizzarri - 11/12/2013 11:27:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Dove ci congiungiamo con noi stessi, in quell’intimità del centro, siamo lui e lei, siamo in amore, in amor ati. Detto con le mie parole quello che tu in questa poesia fai visione e speranza che temendo spera e trema.
Come una fiaba che non arriva mai alla fine le tue poesie, ogni volta ricomincia, ricomincia, finché non senti che è una fiaba sola che attraverso la tua voce si canta ...

 Loredana Savelli - 11/12/2013 09:38:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Veramente bella: un mondo!