Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Angelo Ricotta
Potere al Popolo

Sei nella sezione Commenti
 

 Angelo Ricotta - 25/02/2018 20:25:00 [ leggi altri commenti di Angelo Ricotta » ]

@ Ferdinando
Con le società umane non si possono fare esperimenti a nostro piacimento e perciò dobbiamo basarci sull’evidenza storica.
Le società si costruiscono attraverso lo scontro fra gli interessi contrapposti dei suoi componenti. Quindi dipenderà dalle circostanze storiche (e anche della casualità) quale idea di società prevarrà.
Io veramente vorrei vedere tutti ricchi e felici.

@ Arcangelo
Purtroppo le Ideologie, le quali nascono dagli interessi convergenti di gruppi sociali, tendono ad essere dogmatiche e perciò ad ignorare la realtà. Pertanto ritengo deleterie tutte le Ideologie. Preferisco un sano pragmatismo senza stare troppo a sottilizzare.
Una volta Napoleone Bonaparte, in un discorso del 1812, affermò "È alla ideologia, a questa tenebrosa metafisica che ricercando con sottigliezza le cause originarie, vuole su tali basi fondare la legislazione dei popoli in luogo di adattare le leggi alla conoscenza del cuore dell’uomo e alle lezioni della storia, che vanno attribuiti tutti i mali che ha provato la nostra bella Francia".

 Arcangelo Galante - 25/02/2018 18:37:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Sui difetti del capitalismo e su quelli del comunismo, molto si è scritto e detto, negli ultimi decenni.
La conclusione, forse scontata, senza voler entrare nel merito di un dibattito di natura politica, è che entrambi i sistemi hanno comunque fallito, creando diseguaglianze sociali, nell’uno e nell’altro verso.
Ecco perché risulta condivisibile il pensiero che, tra le due forme, probabilmente sarebbe meglio cercare una terza via.
Cordialmente, saluto.

 Ferdinando Battaglia - 25/02/2018 16:11:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Potrebbe essere condivisibile la tua analisi, almeno se ci si basi sull’evidenze storiche - ma da scienziato m’insegni che possono fallire mille esperimenti, però poi arrivare finalmente a quello riuscito che conferma l’ipotesi teorica -, tuttavia, dalla parte del popolo, forse mi preferirei disgraziato in una nudità del vero, che convinto di essere vestito, come nel "re nudo" di Andersen, da una manipolazione mediatica e culturale ad opera del Capitalismo.