Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franca Colozzo
Normalità

Sei nella sezione Commenti
 

 Arcangelo Galante - 14/12/2017 15:01:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Il messaggio, che la pubblicazione esprime, è una di quelle fondamentali verità che si imparano, con il trascorrere del tempo, sulla propria pelle, quando si è abbastanza vissuto intensamente (al di là dell’età cronologica, la quale, da sola, non stabilisce lo spessore di un’anima), sino ad avere accumulato un ricco bagaglio di utili insegnamenti, dai quali saper attingere. Quando si possiedono moltissimi ricordi, ci rendiamo conto che, probabilmente, il desio nel farci felici, cercando di condurre una vita normale, intesa come serena, dimora nell’avere delle cose belle a cui ripensare, al di là della mancanza dell’altrui comprensione, incontrata durante il cammino. È inutile soffermarsi sul ritmo frenetico della vita e sulle delusioni di un presente, che ci ha fatto scoprire di non avere ricevuto abbastanza tempo da ritagliare per noi stessi, in peculiari momenti esistenziali, sperando in un futuro migliore, giacché, questo presente, muterà in passato e sarà, comunque, uno spiacevole ricordo, vano, al progredire dell’uomo. Anzi, qualche volta, pure se è difficile, occorrerebbe essere grati anche al troppo correre quotidiano, per averci mostrato pure il lato negativo delle cose, allo scopo di divenire più saggi, nelle scelte di uno stile di vita tranquillo, costruito a misura del singolo individuo. La pubblicazione è una bella riflessione, lapidaria, sulla condizione umana, efficace a farne capire l’emblematico contenuto. Un cordiale saluto.