Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franca Colozzo
Holocaust

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Colozzo - 20/01/2018 10:52:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Franca, scusami se leggo solo ora il tuo commento in quanto la mia email ordinaria (yahoo) non funziona correttamente.
Ti posso attestare che i versi sono miei, tradotti dalla mia poesia originale in italiano "Olocausto", che sto inviando tramite Twitter a Liliana Segre, nominata di recente senatrice a vita, una dei bambini scampati alla sciagura dei campi di concentramento.
L’ho scritta in onore di mio padre, anch’egli prigioniero nei campi di sterminio e reduce dall’inferno dopo essere stato liberato dai russi. T’invito a leggere la mia poesia sul sito: "A mio padre".
Sabato 27, in occasione della giornata della memoria (dopo circa 30 anni dalla sua morte e dopo estenuanti anni di ricerche in Germania e in Italia, da parte mia e di un caro amico), si svolgerà presso la Prefettura di Latina la cerimonia per il conferimento della medaglia d’oro alla sua memoria.
Grazie Franca per le tue belle parole su "Holocaust". Sono da sempre una combattente con i miei scritti per la pace in Medio Oriente (vedi la mia ultima poesia su Gerusalemme).
Molte delle mie poesie pubblicate sul vostro sito lo testimoniano. Buon fine settimana e buon proseguimento del tuo encomiabile lavoro.

 Franca Alaimo - 19/01/2016 21:36:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Franca, ma di chi sono questi versi?
Ma, chiunque l’abbia scritto, essi sono portatori disperati di pace in quei territori del Medio-Oriente da sempre sconvolti da guerre e scontri. Poiché le guerre sono sempre inutili e portano con sé scie interminabili di vendette e di sangue.