Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franca Colozzo
Le Printemps

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Colozzo - 23/03/2018 00:30:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Ti ringrazio Antonio per il tuo commento. A me il verso finale sembra intrigante e reca con sé un profumo non solo di primavera incipiente, ma anche di amore, ricollegandosi all’inizio dei versi. C’è qualcosa di Baudelaire ed un’essenza di primavere passate e nuovi sbocci e, nel caso mio, rimembranze dell’amore giovanile che s’identifica poi con quello attuale. La mia è una lunga storia d’amore che va avanti dall’età di quindici anni, difficile da trovare ai tempi d’oggi! Gli amori giovanili possono finire all’improvviso o durare in eterno. Si vede che io ero destinata ad un surrogato di eternità! Io apro, comunque, sempre la porta alla primavera della mente, alla rigenerazione interiore. Sono uno spirito libero e insofferente di qualsiasi legaccio che altri vogliono impormi. Ti ringrazio per il tuo commento che apre altre prospettive ed altri punti di vista. Si cresce nel confronto e non sottraendosi ad esso. Buona notte.

 Antonio Terracciano - 23/03/2018 00:04:00 [ leggi altri commenti di Antonio Terracciano » ]

Ho letto entrambe le versioni della poesia, e questa si differenzia dall’altra essenzialmente per la presenza di quel verso in francese alla fine. Non saprei dire se ciò la rende più bella o se quell’inserimento potrebbe essere visto come una forzatura. Quell’ultimo verso, comunque, mi ha ricordato la bellissima "Invitation au voyage" di Baudelaire, in cui più volte egli ripete "Là, tout n’est qu’ordre et beauté, / Luxe, calme et volupté" : andare là, con la sua amante, per Baudelaire significa andare a vivere in un paese esotico, per la Colozzo semplicemente aprire la porta della primavera (o quelle delle passate primavere) .

 Franca Colozzo - 22/03/2018 21:53:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Sabina, grazie per il tuo commento molto gradito. Un saluto affettuoso. Buona notte

 Sabina Spielrein - 22/03/2018 19:03:00 [ leggi altri commenti di Sabina Spielrein » ]

i versi lasciano trasportare a docili acque, tra illusioni di immense ondulazioni, pennellate di luce, latitudini di oblio.

composizione luminescente.

ciao
franca

 Franca Colozzo - 22/03/2018 18:39:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

@Salvatore. Grazie per l’apprezzamento che, per onestà intellettuale, va anche a Klara per i suoi suggerimenti - come ho ben messo in evidenza nella postilla sul margine superiore - soprattutto nella chiusa con quel tocco di francese che mai, come in questa poesia, è stato più appropriato.
Ti auguro una buona serata.

 Franca Colozzo - 22/03/2018 18:31:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

@ Klara, grazie per il tuo contributo migliorativo. Non sono così presuntuosa da non capire che bisogna sempre accettare i buoni consigli. Siamo tutti su questo sito per crescere in umiltà e la strada è ancora lunga da percorrere, almeno per me. Devo ammettere che quel "là" è posto ad arte e richiama sicuramente il primo verso. Ho apprezzato sinceramente il tuo apporto. Ti auguro una buona serata.

@Graced. Sempre gradito il tuo passaggio che porta, insieme alle tue note eleganti, anche un tocco di primavera, purtroppo molto ambita, ma lungi dal manifestarsi pienamente. Grazie. Contraccambio il tuo saluto e ti auguro una buona serata.

NOTA: Mi fa piacere avere due commenti femminili, oggi nella ricorrenza della Giornata Mondiale dell’Acqua, giorno che si celebra per l’emergenza idrica che vede soprattutto donne e bambini sofferenti in tutto il mondo per questa piaga.
V’invito a leggere il mio articolo su LINKEDIN:
https://www.linkedin.com/pulse/world-water-day-la-giornata-mondiale-dellacqua-franca-colozzo/

 Salvatore Pizzo - 22/03/2018 18:25:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Di una circolarità che, manco l’alternarsi di stagioni, riescono più a suggerire... Apprezzata moltissimo, sia per la musicalità che per la bellezza e la dolcezza delle immagini suggerite, per non dire della chiusa in francese che suona tocco soffice d’erotismo...
Un saluto

 Graced - 22/03/2018 17:13:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

La primavera tanto agognata, descritta qui con magnificenza. Non manca niente in questa lirica per rallegrare il cuore, l’amore, la splendida natura all’apice del suo fulgore. Un verseggiare dolce ed armonioso in che presenta belle immagini evocative, rispecchianti la gioia rifulgente dell’autrice versificata con un lessico elegante ed una verve descrittiva non comune. Complimenti Franca. Un caro saluto rifulgente da Graced

 Klara Rubino - 22/03/2018 14:26:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

...lo sai che quel "là " riporta all’inizio: alle labbra dischiuse e agli occhi parlanti, come se la Primavera fisse "là ancora", nel sentimento reciproco degli amanti... come quello dei PrimiTempi!

 Klara Rubino - 22/03/2018 14:19:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

Grazie Franca!
La tua accoglienza mi fa onore e porta ulteriore onore a te!