Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Emanuele Zeta
Sono la morte

Sei nella sezione Commenti
 

 Maria Musik - 28/10/2012 19:43:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Una tematica, questa, toccata da molti scrittori e registi: la morte non conosce perfidia ma è "naturale" e come tale non ha diritto di scegliere se assecondare o meno la sua natura. Ma questa morte improvvisamente diviene, quasi, antropomorfa: come molti fra i mortali avrebbe preferito non esistere ma deve vedersela con la speranza, micidiale nemica dell’autodistruzione. Questo la rende più comprensibile o meritevole di pietà? Una domanda aperta...

 Loredana Savelli - 28/10/2012 16:22:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Davvero efficace. Arriva diritta come una freccia.

 cristina bizzarri - 28/10/2012 11:54:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

:-) anche da parte mia Emanuele, non per complimento ma perché è molto bella. Certo, anche :-( perché il fondo è drammatico, anche se naturale ...
Ciao.