Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franco Bonvini
Dolore

Sei nella sezione Commenti
 

 Franco Bonvini - 14/04/2018 17:46:00 [ leggi altri commenti di Franco Bonvini » ]

Grazie Cristina. Sì, lacerazione, come fosse un altro mondo e invece è questo.

 cristina bizzarri - 14/04/2018 14:18:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

Dici con potenza quello che è. Con quasi nulla si percepisce la lacerazione della nostra coscienza.

 Klara Rubino - 14/04/2018 12:14:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

Le bombe che abbiamo nelle nostre mani sono composte da indifferenza sospetto rigetto, le poesie sono sguardi sorrisi mani che entrano in contatto.
Scelgo la poesia perché la poesia possa accogliere tutte le voci afone e trasformarle in armonia: solidarietà reciproca.

 Franco Bonvini - 14/04/2018 11:51:00 [ leggi altri commenti di Franco Bonvini » ]

Ciao. No, non è cascata ma forse dovevo mettere due virgolette.. o le parentesi.
Già, come la restituiamo? Bombe o poesia?

 Klara Rubino - 14/04/2018 11:22:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

Ciao Franco, la virgola è cascata di sotto, raccoglila e rimettila dove stava prima!
A parte gli scherzi, condivido, naturalmente, ma una volta che entra nei polmoni e dilaga il dolore di cui è piena l’aria e tutte le stelle cadenti da un cielo disperato, come la restituiamo?
Immutata? io direi condivisa e quindi meno disperata.