Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franca Alaimo
Fuga

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Alaimo - 14/03/2012 22:01:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Ringrazio tutti i lettori di questa mia poesia. Non mi aspettavo dei giudizi così positivi, forse perché ho scritto questa poesia di getto ( ho cambiato solo un vocabolo, cosa rara per me che spesso scrivo fino a sei sette versioni diverse di un testo), forse perchè è troppo autobiografica, forse perchè è palesemente lirica e sembra che tutti ce l’abbiano con i poeti lirici ( ma io so scrivere così). Ringrazio Maria,a cui l’ho dedicata, perchè percepisco, attraverso quello che scrive, un modo di sentire la vita e una passione e un "dolore" di fondo pur nella gioia di esserci simili ai miei. Grazie!

 Maria Musik - 14/03/2012 21:38:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Grazie, grazie e grazie ancora. Ti voglio un gran bene. Sono onorata perchè una Poetessa mi ha dedicato una sua opera tanto bella e commossa perchè Franca è un bella persona, capace di gratuita e sincera amicizia.

P.S. Mi ero presa una "pausa"... niente computer per un po’. Ogni tanto bisogna staccarsi altrimenti anche il bello diventa routine o lavoro.

 Alessandra Ponticelli Conti - 14/03/2012 18:33:00 [ leggi altri commenti di Alessandra Ponticelli Conti » ]

Davvero bellissima! Con stima
Alessandra

 Lorenzo Mullon - 14/03/2012 17:45:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

Se la terra ci è preclusa, correremo sui rami, saltando da albero ad albero, portando solo una perla, che riflette il mondo e lo racchiude.
Cos’altro possiamo fare?

 Silvia De Angelis - 14/03/2012 15:17:00 [ leggi altri commenti di Silvia De Angelis » ]

Versi raffinati in una dimensione di grande libertà..

 Ferdinando Battaglia - 14/03/2012 13:46:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Un’altra delle tue poesie che, nella bellezza della loro arte, ci svelano come il mondo statico, può risultare angusto a chi cerca la parola per le emozioni; non solo quelle effimere dell’oggi, ma quelle che la natura al di fuori di noi e quella dentro di noi, attendono. Emozioni non solo estetiche, però anche etiche. Nel senso estatico del termine.

Con grandissima stima

 Lorena Turri - 14/03/2012 12:32:00 [ leggi altri commenti di Lorena Turri » ]

La musicalità dei versi di Franca Alaimo rendono ancora più bella questa bella poesia. Leggo me stessa, forse proprio perché donna, sin da quel primo verso.

 Leonora Lusin - 14/03/2012 12:27:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

Una quieta musica con belle immagini barocche.

 Sara Dimatera - 14/03/2012 10:18:00 [ leggi altri commenti di Sara Dimatera » ]

"L’unica vera rivoluzione possibile, è quella interiore"...sosteneva lo scrittore e giornalista italiano Tiziano Terzani.
E’ esattamente quello che sta facendo la poetessa Alaimo: un viaggio nella profondità, nella propria interiorità.
Un viaggio nella dimensione dell’ombra; nel far venire alla luce, le vie più tortuose dell’animo dove l’accesso è insidioso e dove cerca di alleggerire il "peso", con un paio d’ali nell’illusione forse di compiere il viaggio con più rapidità.
Tutto scorre, tutto appare diverso da com’è realmente.
Tristezza e consapevolezza sono le uniche compagne di viaggio della poetessa Alaimo.
Sara
"Ho fatto le valigie e ho chiuso dentro il mondo": ecco questi sono gli unici "indumenti" che la poetessa porta con sè.

 Luciana Riommi Baldaccini - 14/03/2012 10:16:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Ho pensato a tutte le volte che ci sentiamo costretti, da un lato, e dall’altro ci costringiamo, a proteggere come in uno scrigno le nostre emozioni, la nostra più intima realtà per salvaguardarla dall’incomprensione e dalla banalità; ho pensato al dolore che nessuno vuole più sentire e che invece, grazie al nostro ascolto, diventa fonte di creatività: forse la fuga è di chi non sa e non vuole stare veramente con se stesso.
Grazie di questa "perla".
Luciana

 Giovanni Degli Esposti - 14/03/2012 10:07:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Degli Esposti » ]

Fuga dal mondo (con una valigia che però racchiude il mondo). Fuga dalla terra: solo acqua o cielo; solo pesce guizzante o solo uccello in volo. Alla ricerca di una libertà racchiusa in un linguaggio forte e libero (appunto) che riesce a "scoperchiare case" e a sovvertire conformismi e convenzioni. E’ però un "Linguaggio...forse di pianto,/
Che nessuno ha più il coraggio di parlare."
Allora l’anima che legge (almeno la mia) torna all’immagine (che, fra tanto movimento, pare statica), che Franca pone (forse a caso?) proprio al centro esatto della poesia:
"Le labbra come due valve d’ostrica a serrare
La perla coltivata d’emozioni, che più nessuno vuole,"
Forse da lì si diparte (e vuole tornare) la "fuga": dall’intimo di noi stessi: lo scrigno delle nostre emozioni pure, che sono e restano il vero tesoro dell’anima. Il tabernacolo puro dove nasce arte e poesia...

 Loredana Savelli - 14/03/2012 07:38:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Mi sembra un omaggio alla Donna (oltre che ad una in particolare).
Molto bello il verso "metà aria, metà acqua, sparsa in frammenti", immagine sviluppata successivamente.
Inquieta quel richiudere tutto, parole e dolori, in una valigia. Si spera in un viaggio breve, per quanto necessario, e che ci sia un ritorno a casa festoso.

Poesia molto bella, nella forma e nelle intenzioni. Ciao Franca e grazie.

(dove sei Maria?)

 Giovanni Baldaccini - 14/03/2012 01:16:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Baldaccini » ]

Raccolgo con grande piacere le tue emozioni e le belle immagini in cui le hai racchiuse. Spero tu conservi la valigia e le ali e le piume e tutto ciò che serve a "coltivare".

Un saluto
Giovanni