Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giorgio Mancinelli
’una macchia d’ombra’ - a Melissa

Sei nella sezione Commenti
 

 Lorenzo Mullon - 21/05/2012 12:59:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

Un fatto tremendo, belle parole, direttamente dal cuore.
Sono convinto che solo la poesia ci possa dare una risposta. Una risposta che non estetica, non intellettuale, non nemmeno nei termini della bellezza cos come generalmente si intende. La poesia indica altre dimensioni, verso queste ci dobbiamo orientare. La societ troppo pesante, piena di trappole, ossessioni, condizionamenti, disgrazie... una serie infinita di guai. La poesia indica la possibilit di un cambiamento totale, che per avviene solo se ci inoltriamo nella dimensione dell’interiorit e del sogno. Allora tutto si rovescia, come una clessidra.
Questo mondo "concreto" diventa un’illusione, e appare un’immensa realt nascosta, una realt modificabile con l’amore, l’attenzione, la cura, la consapevolezza. Dobbiamo per abbandonare tutti i nostri attaccamenti e le nostre aspettative, altrimenti non succede niente. E su questo, invece, cadiamo, e ritorniamo al punto di partenza.
Forse abbiamo un tempo infinito a disposizione, per sbagliare, comprendere e crescere. Forse no.

 Silvia De Angelis - 21/05/2012 09:24:00 [ leggi altri commenti di Silvia De Angelis » ]

Molto commoventi questi profondi versi

 Fiammetta Lucattini - 21/05/2012 09:23:00 [ leggi altri commenti di Fiammetta Lucattini » ]

Poetare nobile e dolonte, ma temo che il frenetico accorrere di nuovi lutti destiner Melissa ad essere figlia solo di suo padre e di Dio padre.

 Franca Alaimo - 20/05/2012 21:33:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

mi commuove molto quel "con amore di padre" aggiunto alla dedica, perch misura tutta la risonanza interiore e la tristezza con cui la morte di un’adolescente ricade in cuore maschile, che conosce il sentimento della paternit. Melissa, infatti, diventata un po’ la figlia di tutti noi; il simbolo della giovinezza recisa brutalmente, la distruzione di un sogno e di una speranza, Per questo non si pu non accogliere questi versi e meditarli.

 Loredana Savelli - 20/05/2012 20:22:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Come adulti ci si sente e ci si sentir sempre in colpa, io penso.
Grazie Giorgio

 cristina - 20/05/2012 19:55:00 [ leggi altri commenti di cristina » ]

"dentro una macchia dombra... /che ci porteremo dietro, per sempre." S, una macchia d’ombra, per sempre. In questo smarrimento che ora ci circonda.