Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANNIVERSARIO PROUST: 10 luglio 1871 - 10 luglio 2019
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giorgio Mancinelli

Sei nella sezione Commenti
 

 Klara Rubino - 11/10/2018 12:33:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

Bisogna leggerla a voce alta: è meravigliosa!
Sprigiona tutta la sua energia vocale!
Non è di immediata comprensione; per ogni terzina è concesso un solo articolo, in virtù dell’attenzione riservata allo spazio interstiziale tra i vocaboli portanti!
Pare che questo spazio interstiziale, d’assenza di parole, dove sibila il vento, sottovoce, sospingendo verso un futuro ipotetico, alla ricerca di una via di fuga ( magari una poesia) sia quello compreso tra la terra ( sogno d’argilla la terra compone) ed il cielo ( s’imbeve la nuvola di pioggia)...ma come "interstiziale"?
Quello è uno spazio vasto, e no, noi siamo piccoli come un atomo microscopico nell’universo infinito, ed anche chiusi nel nostro mondo, reale e ancor più virtuale che sia, eppure così bisognosi di libertà, eppur grandi per questo!
Complimenti!

 Franca Colozzo - 11/10/2018 00:21:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

’Interstiziale’, piccolo grumo di materia racchiuso nel vuoto cosmico, suggerisce immagini diverse. Una risposta esaustiva, proiettata in un futuro ipotetico che ci illumini sul nostro destino, non esiste. Forse dovremmo cercarla dentro di noi oppure no. Tutto è energia: nulla si crea e nulla si distrugge. Dovremmo forse farci una ragione di essere trasmutati in qualcosa o qualcuno diverso da ciò che siamo oggi. Un caro saluto. Buona notte