Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo proposto da Giorgio Mancinelli
La felicità secondo Primo Levi

Sei nella sezione Commenti
 

 Marisa Madonini - 19/01/2019 23:57:00 [ leggi altri commenti di Marisa Madonini » ]

Credo tuttavia che tutti noi l’avvertiamo in modo più o meno consapevole, ne siamo attratti anche se poi la vita ha per ognuno le proprio vie che non sempre avviano, talvolta sviano, allontanano ma speriamo sempre riconducano ad amare come scrive l’indimenticabile Primo Levi, indimenticabile poi in questi giorni dedicati alla memoria. Ricordo una frase di Cechov, tra altri maestri, secondo cui amare dovrebbe essere la nostra condizione normale, ’l’amore mostra all’uomo ciò che dovrebbe essere’ E tutto questo nulla ha a che fare con un facile romanticismo, anzi direi che gli è estraneo.
Grazie di condividere questa riflessione