Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Scarica gratuitamente LaRivista n. 4/2016, Anno IV, Aa. Vv. (pdf)
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - III edizione (2017)
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Redazione LaRecherche.it
Salvo imprevisti

Sei nella sezione Commenti
 

 Mariella Bettarini - 08/10/2014 17:48:00 [ leggi altri commenti di Mariella Bettarini » ]

Carissima Franca, anzitutto scusa il ritardo nel ringraziarti per il tuo meraviglioso, persino "immeritato" commento a questa mia intervista dedicata al lavoro delle rivista "Salvo imprevisti" e "L’area di Broca".
Le tue parole mi toccano e mi commuovono davvero. Grazie, grazie!
Un vivissimo augurio a te e un abbraccio da
Mariella
(anche da parte di Gabriella e di tutte le altre amiche e gli altri amici della redazione)

 Franca Alaimo - 02/10/2014 00:49:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Mariella Bettarini opera nel mondo della letteratura da così tanti decenni da costituire una testimone molto importante del suo evolversi insieme agli eventi della nostra storia nazionale. La sua poesia (come il suo impegno all’interno di varie riviste) è stato sempre lo strumento attraverso il quale essere voce e parte viva dei mutamenti epocali. Sorretta da vivi ideali, in questa intervista la Bettarini definisce l’impegno più che come una posizione ideologica, che spesso può anche essere ingessata e fuorviante, come un’attenzione dinamica alle necessità ed ai bisogni culturali delle classi subordinate al potere economico in rapporto ai mutamenti della società. Questa esigenza intellettuale, unita al suo forte senso morale, rende la sua poesia sempre attuale e capace di interpretare con grande umanità le aspirazioni dell’uomo.
Per questo motivo la Bettarini è poeta anche nel senso del fare.
Lei è una delle mie "maestre" (e dico maestra in senso totale); gliene sono grata, e lei lo sa.

 Mariella Bettarini - 01/10/2014 18:13:00 [ leggi altri commenti di Mariella Bettarini » ]



Carissimi Roberto e Giuliano,

che "dono" straordinario davvero questa ri-proposta dell’intervista fatta a me tempo fa dall’amico Roberto Mosi, in occasione dei quarant’anni di vita della rivista "Salvo imprevisti", che tuttora prosegue con il nome de "L’area di Broca".
Tutte/tutti noi della redazione vi siamo gratissime/i per questa pubblicazione su "LaRecherche", "luogo" davvero di meraviglie, di scoperte, di attenzione, di disponibilità a non finire, a favore della cultura che non ha paura di questo nome...
Grazie di cuore da parte di noi tutte/tutti, Mariella B.

 Giorgio Mancinelli - 01/10/2014 07:14:00 [ leggi altri commenti di Giorgio Mancinelli » ]

Grazie! Ottima idea la pubblicazione di questa intervista a Mariella Bettarini che fa piena luce su quelli che sono stati gli anni di un fermento letterario davvero efficiente ed efficace sul territorio. Complimenti quindi per la ’bella’ (intelligente) conversazione, e per l'interessantissimo contributo allegato.