Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Fiammetta Lucattini
My Saturday

Sei nella sezione Commenti
 

 Celi - 01/02/2012 09:57:00 [ leggi altri commenti di Celi » ]

Grazie, mamma! Finalmente mi hai accontentata con qualche rima...A quando una bella filastrocca?

 Nando - 31/01/2012 22:52:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

D’altronde Gesù ce l’ha insegato: di sabato si guarisce e il sabato è fatto per l’uomo, non viceversa.

Ciao Fiamma

 Loredana Savelli - 31/01/2012 21:36:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

La figlia comunque mostra un cuore sensibile, se cerca protezione in un prato. Sono certa che l’hai riconquistata.
Ciao!!!

 Maria Musik - 31/01/2012 19:00:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Cosa non si fa per i figli... anche le rime!
Considerando come la pensi o, meglio, la senti in materia, lo sforzo è stato notevole.

 Censa Cucco - 31/01/2012 11:16:00 [ leggi altri commenti di Censa Cucco » ]

che coraggio! nonostante il cuore sia ferito si è nascosto in un prato dove quieta è la sera. Molto bella. Ciao

 Giovanni Degli Esposti - 31/01/2012 09:31:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Degli Esposti » ]

Bella! la N.d.R. dà la vera chiave di lettura e apre le emozioni del lettore ad un cuore ferito di madre che vorrebbe potersi rannicchiare nell’amplesso del cuore, anch’esso ferito, di figlia. E’ ancora la logica degli arcipelaghi senza ponti? (te lo dico Fiammetta, perchè so che hai letto la mia poesia sul tema)
Ma tu un ponte sembri vederlo... in quel sabato, che vorresti fosse già oggi... dovrai attendere con il cuore gonfio della nostalgia dei naufraghi alla deriva.