Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
"Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Intervista a Sara Galeotti, I classificata sezione B: Racconto breve
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Rosa Maria Cantatore
Poni bene la mente

Sei nella sezione Commenti
 

 Rosa Maria Cantatore - 21/08/2019 23:47:00 [ leggi altri commenti di Rosa Maria Cantatore » ]

come posso ringraziare chi, costantemente, legge e commenta le cose che scrivo? e non con un semplice "bella" o "mi piace"?

grazie dunque ad Alberto, a Lino, a Giovanni.
E grazie ancora.

 Alberto Becca - 17/08/2019 14:06:00 [ leggi altri commenti di Alberto Becca » ]

Atmosfere mistiche, estatiche, paesaggi surreali e indefinite aleggiano su questa bella poesia, che al tempo tesso è preghiera, meditazione e regionamento... le attuali laiche liturgie semmbrano connotate da una inspiegabile ma inesauribile tristezza... Ogni giorno ciascun vivente sperimenta la sconfitta, la negatività, il fallimento, la sofferenza. E’ necessario e salutare (dis)porre bene la mente su queste esperienze

 Lino Bertolas - 14/08/2019 14:53:00 [ leggi altri commenti di Lino Bertolas » ]

Versi che dicono e non dicono, ma lasciano spazio a sensazioni che molti provano o hanno provato. Ci si lascia ammaliare dal pathos di questa poesia.

 alberto becca - 13/08/2019 15:20:00 [ leggi altri commenti di alberto becca » ]

è un testo quasi mistico, liturgico, che evoca atmosfere proprie di un convento di clausura o della dimora di un monaco che solitario medita sul senso dell’ esistere e sui destini del mondo: non vi sono dubbi che tutti gli essere viventi possono confermare come (quasi) ogni giorno sia costellato di "tristezze in ordine sparzo" , di consuete liturgie e di un salmodiare non sempre rivolto al Creatore, bensi’ a beni terreni o a persone nostri consimili spesso non meritevoli di tale attienzione. In sintesi la poesia è anmche un mònito per tutti noi (poni bene la mente e l’orecchio !!!) Grazie all’ autrice e alla sua spiritualità

 Giovanni Rossato - 12/08/2019 18:49:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Rossato » ]

Immagini non banali dove tutto trasfigura e si fa essenza nelle tue parole. E’ banale dirti solo grazie.