Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Rosa Maria Cantatore
Non torna l

Sei nella sezione Commenti
 

 Rosa Maria Cantatore - 18/04/2019 15:18:00 [ leggi altri commenti di Rosa Maria Cantatore » ]

Alberto, Lino, Giovanni: grazie infinite.

E grazie a te, Sara, che da tanti anni leggi assiduamente ciò che cerco di dire sulla vita, sul mondo e, sì, su di me.

 Giovanni Rossato - 14/04/2019 22:03:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Rossato » ]

Un esorcisomo per fermare un ritorno impossibile della brutta stagione, come quelli che i nostri avi recitavano in prossimità dell’equinozio quando la primavera si attardava ad arrivare, così mi suona quel tuo: "Non torna l’inverno,/non torna" e mi piace davvero.
Ciao

 Sara Cristofori - 14/04/2019 18:18:00 [ leggi altri commenti di Sara Cristofori » ]

non torna, almeno per ora, per questo aspettiamo le viole ;)

 Lino Bertolas - 14/04/2019 10:55:00 [ leggi altri commenti di Lino Bertolas » ]

E’ una di quelle poesie apparentemente legate al fluire variabile delle stagioni, in realtà è anche una riflessione sullo scorrere del tempo e sui sentimenti nostri che lo accompagnano, espressa con una musicalità che scivola leggera come goccia d’acqua sopra un petalo.

 Alberto Becca - 14/04/2019 09:24:00 [ leggi altri commenti di Alberto Becca » ]

IL fluire del tempo è irreversibile, inarrestabile, incorruttibile; e se ogni sforzo è vano perchè l’ inverno passato non ritorna e l’ inverno prossimo è ancora lontano è urgente accostarsi con affetto agli animi affranti di chi, imprevedibilmente, non ha piu’ altri inverni davanti