Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Felice Serino
Canto di sirene

Sei nella sezione Commenti
 

 Arcangelo Galante - 02/05/2020 08:09:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Inizio proprio dall’incipit del testo, che già preannuncia l’opinione del poeta in merito a quanto descritto nell’opera, ossia, “...la normalità non esiste: la vita è una continua sorpresa, in luce-ombra...”!
Cosicché, entrano in gioco le sirene, come personificazioni illusorie su di un’apparente verità di immagini che ingannano la ragione.
E, per sfuggire a un’illusoria realtà creatasi dinanzi agli occhi dell’anima, occorre udire la voce del proprio Sé, pronto a manifestarsi nel fumo di fuorvianti percezioni.
Adoperando il coraggio, nasce la scintilla che dà origine a quella fiamma, la quale muove ogni cosa: mente, anima e corpo.
Un fuoco che brucia e arde, come motore pulsante, necessario a dare vita all’essenza, da esso stesso manifestata.
Considerazioni psicologiche di un sentire, poeticamente ben espresse, ove i versi dell’autore sono un esplicito incoraggiamento, rivolto al lettore, affinché adoperi quel dardo, capace di trasmettere, nell’animo, il giusto input alla fiducia in sé.
Bellissimo componimento, assai gradito!