Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Arte e scienza: quale rapporto? [L’arte e la scienza in 72 autori | e-book n. 239]
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Fausto Torre
07:55

Sei nella sezione Commenti
 

 Loredana Savelli - 24/10/2013 18:30:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Allora ci avevo quasi preso. Da ora in poi ti chiamerò collega : ))
La strana (doppia) vita dell’edificio-scuola e dei suoi periodici invasori...

 Fausto Torre - 24/10/2013 17:42:00 [ leggi altri commenti di Fausto Torre » ]

cosa dovrei perdonare?
in classe al secondo piano di un edificio ancora vuoto. L’arrivo a ondata degli alunni. le mie riflessioni.
Sono per la parola che dice in sé, meno per il discorso.
Grazie sempre per l’attenzione.
f

 Loredana Savelli - 24/10/2013 16:03:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Sebbene il testo sia volutamente lacunoso come un edificio in costruzione o in demolizione, sembra di poter ricostruire una scena concreta, una situazione (che pure resta aperta).
Chissà, è come aver percorso uno spazio privo di presenza umana e aver colto, tra i materiali e gli arredi, l’eco del respiro di chi ci è stato in precedenza, quasi delle voci "cosificate".

Ciao, perdona la (scarsa) fantasia. Ciao!!