Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo proposto da Roberto Maggiani
La differenza tra la poesia e la prosa

Sei nella sezione Commenti
 

 Arcangelo Galante - 13/12/2017 10:39:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Sempre temi interessanti, quelli affrontati con obiettività e profonda attenzione dall’autore, che, battezzando la pubblicazione con un titolo ben chiaro, rende esplicito a tutti i lettori i propri punti di vista, dinanzi all’argomento intavolato, il quale, richiederebbe pagine e pagine di commenti, per sviscerarlo, adeguatamente. Comunque sia, unisco il mio plauso a chi mi ha gentilmente preceduto, augurandomi sempre che il linguaggio per fare prosa o poesia, indipendentemente dalle basi che le differenzino, non occultino mai il valore dell’una e dell’altra, nel mondo letterario, non soltanto con riferimento a quanto esposto e raccontato nella pubblicazione. Grazie davvero, Roberto Maggiani, per la proposta utile a comprendere sempre più un “qualcosa” che apparentemente, forse, scontato o sconosciuto, potrebbe sembrare, nell’utilizzo corretto. Articolo, volentieri letto!

 Domenico Morana - 10/01/2012 23:09:00 [ leggi altri commenti di Domenico Morana » ]

L’evidenza accumulata in millenni d’esperienza poetica (sciamanica) permette di sostenere che il nostro mondo è veramente costruito in qualche modo sul linguaggio. Sebbene in disaccordo con le aspettative della scienza moderna, questa proposizione radicale concorda con molte correnti di pensiero linguistico. Il linguaggio non è semplicemente un sistema per comunicare idee sul mondo, è piuttosto uno strumento per proiettare in primo piano la realtà nell’esistenza.
La realtà non è semplicemente esperita o riflessa nel linguaggio, ma al contrario addirittura prodotta dal linguaggio… Per il poeta (lo sciamano) il mondo sembra essere più nella natura d’una totalità o d’una leggenda… Il cosmo è una leggenda che diventa vera nel momento in cui è detta e si dice.

Bella proposta, Roberto, meritevole di più appropriate riflessioni delle mie...