Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Roberto Maggiani
nuovomondo

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Alaimo - 18/02/2011 15:18:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Ho letto con molto interesse questa appassionata recensione di Roberto, che accompagna il lettore nella scoperta di un linguaggio poetico denso di immagini e significati attraverso numerose citazioni.
La poesia ha da sempre affrontato il tema del viaggio: quella greca comincia con il viaggio di Ulisse, quella italiana con il viaggio metafisico di Dante, a testimoniare che il viaggiatore è sempre un entronauta, come ebbe a dire felicemente uno scrittore poco ricordato: Piero Scanziani.
Se l’uomo andrà sempre in cerca di nuove terre, pur sapendole corruttibili, la poesia non morirà, perché è giusto il suo compito quello di spostarsi oltre, di cercare l’altro.
L’autore, a giudicare dai testi citati, compie questo viaggio per sè e per tutti gli uomini con un linguaggio molto raffinato, quasi rapinoso che lo apparenta in qualche modo a Perse.