Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANNIVERSARIO PROUST: 10 luglio 1871 - 10 luglio 2019
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Roberto Maggiani
Ifigenia siamo noi

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Alaimo - 06/12/2014 16:24:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Ho letto con autentica gioia questa recensione di Roberto all’antologia "Ifigenia siamo noi", proprio perché è scritta da un uomo che ancora una volta trasmette il suo apprezzamento per il mondo femminile e che ha come "maestra" una poetessa portoghese. Capita spesso che la poesia femminile diventi una sorta di circolo chiuso: le donne leggono le donne e, in questo modo, la diversa ricchezza del loro mondo non agisce realmente. Mi fa piacere, allora, che sia stato un uomo (un intellettuale molto noto) a mettere insieme queste voci femminili e che il primo commentatore in questo spazio de La Recherche sia Roberto(intelligenza e sensibilità, le sue, a 360°). Se pensiamo che in alcune parti del mondo, alle donne è vietato studiare o ricoprire una qualche carica pubblica; che è perfino vietato loro il diritto di mostrare il proprio volto; dobbiamo ammettere che la cultura del mondo è ancora decapitata, monca e sfigurata.
E’ necessario, infatti, per una crescita armoniosa dell’umanità, che finalmente uomini e donne si ascoltino; e, secondo me, non c’è terreno d’incontro migliore che la poesia, in cui razionalità ed irrazionalità, realtà e sogno, verità e simboli si manifestano con linguaggi che, proprio perché diversi, chiedono di integrarsi ( non di uniformarsi, però!).Ogni volta che si ascolta un poeta ( uomo o donna, non importa) accade, infatti, che il cuore cresca, che si aggiunga un cerchio ancora più grande a tutti gli altri che la cultura ha tracciato sulla terra del pensiero.