Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Paolo Melandri
Dialettica

Sei nella sezione Commenti
 

 Nando - 01/07/2013 07:27:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Ma io ringrazio tutt’e due: uno spettacolo pirotecnico di umiltà e letteratura, segno di un vero sapere e capacità magistrale d’insegnare già solo con la testimonianza d’anore per la scrittura letteraria.
Se posso, con stima per entrambi.

 Paolo Melandri - 30/06/2013 19:54:00 [ leggi altri commenti di Paolo Melandri » ]

Carissimo Domenico, evidentemente un’"iperirritabilità dello spirito" di thomasmanniana memoria m’ha abbagliato, e spinto a preder fischi per fiaschi. "Quale abbaglio mai presi!", per citar Da Ponte. Ahimè! Ma il tuo nuovo commento, con cui mi fornisci la chiave interpretativa del primo, mi rallegra ora tanto più profondamente quanto più m’accorgo di quanto ho frainteso le tue parole ove il vento-spirito era il più profondo incanto, se non mi rabbuiasse la constatazione che avrei dovuto capire, capire all’istante, capire a fondo, e non aspettarmi da parte tua, amabile maestro, alcuna maliziosa critica. La malizia è dunque stata tutta mia, ma me lo perdono, perché stanotte ho fatto nottata, a causa dell’insonnia. Questa dolorosa esperienza mi rafforzi nella sincera adesione alla letteratura e alla serietà che essa richiede. In lacrime t’abbraccio. Con profonda stima e gratitudine. P.

 Domenico Morana - 30/06/2013 17:51:00 [ leggi altri commenti di Domenico Morana » ]

Ma bada Paolo che non c’era alcun intento polemico nel commento al tuo-nostro Trakl, Adone o Elis che dir si voglia. Mai e poi mai da me che poi su questo schermo ho sfacciatamente proposto pure una "traduzione" da Dino Campana, o traduzioni di traduzioni, roba da Vincenzo Monti, insomma. Sarebbe come contraddirsi. No-o? Mi sembrava solo che il cenno potesse aggiungere piuttosto che togliere magia (che è nel vento, è nel vento, non in quel che viene spinto verso l’oscurità).

Ti abbraccio, grazie.