LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Adielle
Ministro della propaganda

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Si sollazza, in un tempo fuori ombra, della sua stanchezza

coltiva la pigrizia, come un otre per l' acqua

non corrisponde una goccia alla cruna dell' ago.

Pretende la corte dell' alba, se il Sole vuole sorgere ancora.

E l' energia che lo pervade è un amore platonico

per il ventre cavo della Luna.

Attinge dal pozzo il senso del vuoto sedato.  Non corrisposto.

Costringe la forza d' inerzia ad essere reato

e la collera, divinamente assistita dal suo emisfero terrestre,

a scagionarla in pillole, in ghiandole solubili di flussi.

Prostrato dall' invasione che subisce la corteccia 

si spezza il ramo cerebrale sotto il peso della vita.

Cordone ombelicale, pluralia tantum le forbici a recidere.

Mai foglie tanto affilate o fogli su cui scrivere il percorso sotterraneo

delle radici, ebbero segni e sogni di conquista.

Quest' immane arroganza del suo esistere privilegia i toni tenui

i falsi forse della farsa.

La maschera amletica, la morale capovolta di una democrazia recitativa.

Il fantasma del suo passato ha più sostanza della memoria contingente

la natura scaltra in materia di contendere.

Moti di sogni di gloria ad occhi aperti, alcuni chiusi nel cassetto.

La missione di evocare le ginnaste a certe parole enoteca centrale

di balzi e capovolte.

Come unica possibilità di scendere l' asso nella manica

l' uso affilato di un televisore da tavolo

la trance ipnotica di un unico programma a reti unificate

bicchiere di vino di un solo chicco.

Raspa e acina il grappolo infinito fino al riso.

A sostanza del suo emergere dall' abisso, le ossa bianche

del suo costato al buio.

Fin dove si spinge arriva e non arriva, lascia ampi margini d' errore.

La colluttazione che ne deriva la chiama scrivere

a forma d' opera incompiuta, il dittatore o ministro alle semplificazioni propaganda ullteriori deformazioni come progresso in ogni settore.

Plagia, falsifica, innova, determina lui le proporzioni.

Sembra un angelo caduto dal cielo quando è esso stesso cielo e volo.

Solo l' impeto dei suoi arbitrii serve a calcolarne gli argini mobili.

Poi s' avvera finalmente il suo piano fantasma

ma non può svelare a nessuno di averlo sognato dall' inizio

quando era appena un punto all' ordine del giorno

.

Così firma col sangue il suo patto col diavolo,

non mettendo mai una croce.

 

 

 

 

 

 

 

 

 Adielle - 08/12/2016 12:51:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Grazie Klara, sei troppo buona. Per il futuro, per quanto riguarda la scrittura, incrocio le dita, mi stanno tenendo in sospeso da tanto tempo, speriamo che ad un certo punto si concretizzi qualcosa, le premesse sembrerebbero esserci. Anche perché non penso di avere grosse pretese. Secondariamente vorrei cimentarmi con la fotografia e le riprese video, sto acquistando piano piano il mio piccolo corredo, speriamo che mi sproni anche a fare un po’ di movimento, ne ho davvero un gran bisogno. Ultimamente mi sono lasciato andare e ho peggiorato la situazione anche se per certi aspetti mi sento inspiegabilmente più sereno.
Grazie ancora e buon futuro.

 Klara Rubino - 08/12/2016 10:59:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

Si fa notare l’accostamento delle parole e la scelta dei termini, una scrittura d’ istinto, ma anche curata nei dettagli, ricca delle tue geniali intuizioni, il cui esito è uno stile maturo!
Complimenti.
P.s In bocca al lupo per il tuo futuro e come si dice’ :" Avanti tutta!!"!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.