LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Franca Colozzo
Plagio

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

 

Il plagio, come la calunnia, lascia il tempo che trova. Chi, per fortuna ne è esente, rimane totalmente indifferente.

 Franca Colozzo - 03/04/2018 17:08:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Edi, la mia storia è lunga. Non ho voluto scriverti, non è da me gettare veleni e fango in giro, per non plagiarti appunto. Preferisco sempre che siano le persone a scoprire direttamente come stanno le cose ed a farne esperienza personale. Amo scrivere su questo sito, ma in completa libertà di idee, di commenti e di pensieri. Non voglio che nessuno mi bacchetti o mi metta il fiato sul collo. Ho sbagliato in passato a perdonare per quella sorta di buonismo che mi ha rovinato da sempre la vita Tutto qua. A Pasqua ho deciso di cambiare nello spirito e di dire basta a qualsiasi genere di sopraffazione mentale, che per me è peggiore di quella fisica.Un abbraccio affettuoso. Buona serata.

 Edi Davoli - 03/04/2018 13:42:00 [ leggi altri commenti di Edi Davoli » ]

Cara Franca sono d’accordo con te, anzi ritengo che chi plagia abbia responsabilita’ più grande di chi si fa plagiare forse perché quest’ultimo può
essere caratterialmente fragile. Chi plagia desidera ossessivamente controllare gli altri non riconoscendo la libertà altrui. Serena giornata Franca!

 Franca Colozzo - 02/04/2018 11:36:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Elsa, grazie per il tuo commento. In verità per plagio avrei voluto intendere, ma non è chiaro, le persone che si lasciano plagiare da altri. Poiché il significato andrebbe esplicitato, cosa che non ho fatto, può essere ambivalente e più riferibile a plagio di contenuti e idee. Certo peggiore è la ridefinizione "sic et simpliciter", concordo pienamente con te, perché più subdola.
Mi è venuto in mente questo pensiero durante le festività, allorché, inviando degli auguri a degli autori su questo sito, questi non si sono degnati nemmeno di rispondermi. Plagiare una persona, apportando elementi contrari ad un’altra, questo era il senso vero del mio aforisma. Però credo che sia peggio essere plagiati e credere alle calunnie. Chi lo fa non merita considerazione alcuna e nemmeno chi l’asseconda. A buon intenditore poche parole. Comunque, grazie ancora e buona Pasquetta.

 Franca Colozzo - 02/04/2018 11:27:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

@Giuseppe Terracciano. Scusa se ti rispondo con così grande ritardo, presa come sono dal rispondere a decine di mail su Linkedin, da quando ho avuto la cattiva idea di accettare di entrare a far parte dei Global Goodwill Ambassador, il cui fondatore è un influencer, Richard DiPilla (Virginia - USA). L’ho pubblicato tra "Eventi" su questo sito, non perché me lo creda (tutt’altro), ma caso mai per giustificare la mia presenza a singhiozzi. Oltre alle festività pasquali ed alla mia nipotina qui da noi, sola mentre i genitori stanno in vacanza, ho dovuto rispondere a tutte le mail che continuano ad arrivarmi a raffica. "Quisque de populo" sono e vorrei continuare ad essere nella pace e nel silenzio della mia famiglia, invece i guai io me li vado a cercare. Stando su Linkedin, soprattutto per pubblicizzare la società estera della mia secondogenita negli Emirati, mi sono dedicata troppo a scrivere articoli in inglese ed italiano, etc. e mi hanno chiesto di far parte dei Goodwill. Non ho saputo dire di no, dopo tante volte che mi era stato richiesto ed eccomi qua piena di guai!
Comunque contraccambio con stima ed affetto gli auguri di una Pasqua di interiori riflessioni e rinascita spirituale. Grazie e Buona pasquetta a te e famiglia.

 Elsa Paradiso - 02/04/2018 08:57:00 [ leggi altri commenti di Elsa Paradiso » ]


Dico meglio: modi ... RIDEFINIBILI

 Elsa Paradiso - 02/04/2018 08:47:00 [ leggi altri commenti di Elsa Paradiso » ]


Magari si potesse rimanere così … imperturbabili!
È una dote che non mi riconosco.
Il Plagio può essere perpetrato in svariati modi … RIDIFINIBILI … come scopiazzature qua e là, emulazioni; approfondite ispirazioni di contenuti, idee, e ritmo.
Sembrerà strano, ma io condanno di più quello che ho RIDEFINITO. Perché più subdolo e difficilmente punibile.
Provare per credere!
Stimolante aforisma.

Ciao, Franca.

 Giuseppe Terracciano - 01/04/2018 22:39:00 [ leggi altri commenti di Giuseppe Terracciano » ]

Non so se faccio ancora in tempo per gli Auguri.
Ottima riflessione

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.