LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Franca Colozzo
Le Printemps

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarÓ subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarÓ letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. SarÓ inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi¨ veloce per commentare Ŕ quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, Ŕ possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, Ŕ possibile che tu abbia giÓ impostato tale servizio: [ autenticati ]

Ringrazio Klara Rubino per il suo suggerimento. Chiamerò questa lirica modificata: “Le Printemps”, al posto di quella mia pubblicata il 21/03/2018 su questo sito, dal titolo: “Primavera tardiva”, affinché si possano apprezzare le differenze.  

  

    

      Le Printemps

 

        Labbra dischiuse sulle mie,

      s’aprono ai sospiri,

    parlano gli occhi tuoi

        tra gemme antiche e stupori,

        scorrono fiumi e ruscellanti rivi

       van verso i mari.

        Spumeggianti albori e aspri lidi

        s’adagiano in braccio alle costiere

          e va raminga l’anima mia

           su riviere risplendenti al sole,

           or che l’astro illumina ogni dove,

          si distende il mio pensiero aprico

          sulla terrazza a rimirare aurore.

          Le Printemps est là encore!

 

 

 

 Franca Colozzo - 23/03/2018 00:30:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Ti ringrazio Antonio per il tuo commento. A me il verso finale sembra intrigante e reca con sÚ un profumo non solo di primavera incipiente, ma anche di amore, ricollegandosi all’inizio dei versi. C’Ŕ qualcosa di Baudelaire ed un’essenza di primavere passate e nuovi sbocci e, nel caso mio, rimembranze dell’amore giovanile che s’identifica poi con quello attuale. La mia Ŕ una lunga storia d’amore che va avanti dall’etÓ di quindici anni, difficile da trovare ai tempi d’oggi! Gli amori giovanili possono finire all’improvviso o durare in eterno. Si vede che io ero destinata ad un surrogato di eternitÓ! Io apro, comunque, sempre la porta alla primavera della mente, alla rigenerazione interiore. Sono uno spirito libero e insofferente di qualsiasi legaccio che altri vogliono impormi. Ti ringrazio per il tuo commento che apre altre prospettive ed altri punti di vista. Si cresce nel confronto e non sottraendosi ad esso. Buona notte.

 Antonio Terracciano - 23/03/2018 00:04:00 [ leggi altri commenti di Antonio Terracciano » ]

Ho letto entrambe le versioni della poesia, e questa si differenzia dall’altra essenzialmente per la presenza di quel verso in francese alla fine. Non saprei dire se ci˛ la rende pi¨ bella o se quell’inserimento potrebbe essere visto come una forzatura. Quell’ultimo verso, comunque, mi ha ricordato la bellissima "Invitation au voyage" di Baudelaire, in cui pi¨ volte egli ripete "LÓ, tout n’est qu’ordre et beautÚ, / Luxe, calme et voluptÚ" : andare lÓ, con la sua amante, per Baudelaire significa andare a vivere in un paese esotico, per la Colozzo semplicemente aprire la porta della primavera (o quelle delle passate primavere) .

 Franca Colozzo - 22/03/2018 21:53:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Sabina, grazie per il tuo commento molto gradito. Un saluto affettuoso. Buona notte

 Sabina Spielrein - 22/03/2018 19:03:00 [ leggi altri commenti di Sabina Spielrein » ]

i versi lasciano trasportare a docili acque, tra illusioni di immense ondulazioni, pennellate di luce, latitudini di oblio.

composizione luminescente.

ciao
franca

 Franca Colozzo - 22/03/2018 18:39:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

@Salvatore. Grazie per l’apprezzamento che, per onestÓ intellettuale, va anche a Klara per i suoi suggerimenti - come ho ben messo in evidenza nella postilla sul margine superiore - soprattutto nella chiusa con quel tocco di francese che mai, come in questa poesia, Ŕ stato pi¨ appropriato.
Ti auguro una buona serata.

 Franca Colozzo - 22/03/2018 18:31:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

@ Klara, grazie per il tuo contributo migliorativo. Non sono cosý presuntuosa da non capire che bisogna sempre accettare i buoni consigli. Siamo tutti su questo sito per crescere in umiltÓ e la strada Ŕ ancora lunga da percorrere, almeno per me. Devo ammettere che quel "lÓ" Ŕ posto ad arte e richiama sicuramente il primo verso. Ho apprezzato sinceramente il tuo apporto. Ti auguro una buona serata.

@Graced. Sempre gradito il tuo passaggio che porta, insieme alle tue note eleganti, anche un tocco di primavera, purtroppo molto ambita, ma lungi dal manifestarsi pienamente. Grazie. Contraccambio il tuo saluto e ti auguro una buona serata.

NOTA: Mi fa piacere avere due commenti femminili, oggi nella ricorrenza della Giornata Mondiale dell’Acqua, giorno che si celebra per l’emergenza idrica che vede soprattutto donne e bambini sofferenti in tutto il mondo per questa piaga.
V’invito a leggere il mio articolo su LINKEDIN:
https://www.linkedin.com/pulse/world-water-day-la-giornata-mondiale-dellacqua-franca-colozzo/

 Salvatore Pizzo - 22/03/2018 18:25:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Di una circolaritÓ che, manco l’alternarsi di stagioni, riescono pi¨ a suggerire... Apprezzata moltissimo, sia per la musicalitÓ che per la bellezza e la dolcezza delle immagini suggerite, per non dire della chiusa in francese che suona tocco soffice d’erotismo...
Un saluto

 Graced - 22/03/2018 17:13:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

La primavera tanto agognata, descritta qui con magnificenza. Non manca niente in questa lirica per rallegrare il cuore, l’amore, la splendida natura all’apice del suo fulgore. Un verseggiare dolce ed armonioso in che presenta belle immagini evocative, rispecchianti la gioia rifulgente dell’autrice versificata con un lessico elegante ed una verve descrittiva non comune. Complimenti Franca. Un caro saluto rifulgente da Graced

 Klara Rubino - 22/03/2018 14:26:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

...lo sai che quel "lÓ " riporta all’inizio: alle labbra dischiuse e agli occhi parlanti, come se la Primavera fisse "lÓ ancora", nel sentimento reciproco degli amanti... come quello dei PrimiTempi!

 Klara Rubino - 22/03/2018 14:19:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

Grazie Franca!
La tua accoglienza mi fa onore e porta ulteriore onore a te!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrÓ data la possibilitÓ all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignitÓ dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarÓ tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrÓ essere anche negativo ma non dovrÓ entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu˛ sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarÓ memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrÓ essere messo a disposizione dell'autoritÓ giudiziaria.