LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di cristina bizzarri
Allora piangerò nell

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Non conteranno i solchi più -

né mancheranno ore alla scadenza

della pena

di essere il poco di me stessa

che non sono -

e nulla più, più nulla di quei sogni

se non l'orlo ingiallito della carta.

 

Alzerò gli occhi su di te, ma piano -

tornando a casa spenti dopo un viaggio 

esalano una vita

le cose in troppa attesa seppellite.

 

Ti toglierò la polvere dal viso -

e l'ombra densa e scura intorno agli occhi.

 

Allora ti accarezzerò, ma piano -

opaca entra la luce

filtrando nella stanza a poco a poco.

 

Per questo piangerò -

a nascerti di luce dentro gli occhi. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Fiammetta Lucattini - 30/04/2013 10:11:00 [ leggi altri commenti di Fiammetta Lucattini » ]

Seducente...

 Fausto Torre - 28/04/2013 01:12:00 [ leggi altri commenti di Fausto Torre » ]

non credo sia quel poco. E’ che il linguaggio dapprima rovina il disegno, poi lo inghiotte completamente (come qualcuno diceva)
Io dico che questa tua ha un’anima. E la mostra. In tutto ciò che è.

 amina narimi - 27/04/2013 22:30:00 [ leggi altri commenti di amina narimi » ]

vorrei riscrivere piano, con cura le tue parole come un fregio di un lavoro pazientissimo ogni strato di quella polvere, di quel volto che si segna sulla guancia
una polvere d’oro sulla tavola di vetro entra, un tocco leggero , un soffio
che lucida l’agata, l’ematite dalla pietra intorno agli occhi
fino a brillare colando luce

Tra le più belle Tue, di tante belle e preferite

 Cristiana Fischer - 27/04/2013 16:38:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

hic manebimus optime!

  Cristina Bizzarri - 27/04/2013 14:39:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Giovanni, a volte i soffi spolverano e rendono più "interi" ... grazie :-))
Nando: il tuo sentire è pari alla tua umanità: anche per me è uno dei miei pensieri più autentici, non filtrati, come spesso mi accade.
Cristiana: il senso - per me! - è che nell’incontro autentico con l’"altro", sarà come vedersi per la prima volta, spogliati finalmente di tutte le inutili costruzioni e sovrastrutture con cui ci siamo protetti, perdendoci. Guardarsi come nuovi e rinati, anche se il tempo con i suoi solchi ci ha, in parte, segnati. E io riappacificata con la mia pochezza, che vedo per quello che è senza voler essere altro. Che ne dici, ha un senso compiuto così? :-)

 Giovanni Baldaccini - 27/04/2013 12:27:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Baldaccini » ]

Buongiorno Cristina, a te e a questo soffio che ti nasce da dentro. Mi ha toccato. :-)

 Cristiana Fischer - 27/04/2013 10:29:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

sei forse tu due volte? sei tu che torni con "la polvere dal viso -/e l’ombra densa e scura intorno agli occhi"? tu che nasci di luce?
altrimenti non capisco il senso della prima strofa...

 Ferdinando Battaglia - 27/04/2013 08:48:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Mi ha emozionato, a mio avviso un gioiello poetico, davvero bella. C’è dentro l’abisso del nostro sentire, se dicendo ciò non temessi di tradirla. Una delle tue migliori, Cristina; un testo da privilegiare per furutre raccolte.

Buona giornata

  Cristina Bizzarri - 27/04/2013 08:27:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Loredana: leggi e ti immedesimi. Ispirando.
Ferdinando:lil senso della crisalide come parola che si apre: immediato.

 Ferdinando Giordano - 26/04/2013 20:36:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Giordano » ]

una pena contiene una crisalide in una parola intonsa poi qualcosa di maestoso ne fa mistero lirico e diventi volo. come qui come in te.

 Loredana Savelli - 26/04/2013 19:51:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Quale abisso d’amore, e dei più puri! Una poesia ispiratissima che sgorga dal profondo della terra, la tua terra poetica, il luogo dei tuoi solchi dolorosi.
Ciao Cristina

 Cristina Bizzarri - 26/04/2013 19:33:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Merci, ma très chère et précieuse amie!
:-)

 Luciana Riommi Baldaccini - 26/04/2013 18:03:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Un rimpianto denso e doloroso che tuttavia trasforma una lacrima in luce. Molto bella, mon amie...

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.