LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Alberto Becca
La gente

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Incontro la gente in varie circostanze:

esseri, persone con anomale sembianze

Punti semoventi o pezzetti di Lego:

ciascuno asserragliato intorno al suo ego

Gente che va, gente che viene o che rimane

Gente che passa come certe settimane

che poi a distanza non ricordi per niente

Gente strana, enigmatica, presupponente

Gente scorbutica o gente alla mano

La gente teme il caldo e i cataclismi

Noto nella gente svariati simbolismi

Non capisco in questa variopinta frenesia

la cosa piu' importante per la gente quale sia:

despinare il pesce cotto ? Cliccare con il mouse ?

Guardare i panorami ? Nascondersi nella house ?

La gente giudica, capisce, annuuisce,

la gente ti sguarda ti esplora, ti ferisce

Spera, arranca, prende e porta via

A volte non legge e non scrive poesia

 

 

Commento non visualizzabile perché l'utenza del commentatore è stata disabilitata o cancellata.

 Arcangelo Galante - 05/10/2017 14:15:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Interessanti impressioni, quelle scritte, che invitano il lettore a riflettere sul messaggio inteso trasmettere dall’autore, in merito all’argomento affrontato. Una persona, all’inizio, può tenersi in disparte perché incompresa, non invitata a partecipare al tavolo del mondo con gli altri, ma, presto o tardi, s’accorgerà che qualcosa manca nella dinamica del quotidiano vivere. Invece, la gente realmente valida, se ricca di umanità ed autentica sensibilità, non dovrebbe solamente “guardare i panorami, nascondersi nella house” come sottolineato dal poeta, bensì mostrare la capacità di percepire anche la più piccola speranza nel relazionarsi col prossimo, sapendo tirare fuori da se stessi, la luce della “poesia” posseduta per gli altri, in modo da fare risaltare i piccoli momenti felici sparsi dappertutto. Perlomeno, a tale considerazione mi ha condotto l’analisi del testo. Un cordiale saluto!

 Annalisa Scialpi - 04/10/2017 08:14:00 [ leggi altri commenti di Annalisa Scialpi » ]

Meravigliosi i versi

"Non capisco in questa variopinta frenesia
la cosa importante quale sia:
despinare il pesce cotto?"

Vero... "La gente non legge
e non scrive poesia",

tanta gente, purtroppo
non conosce l’estasi e il Fuoco della Poesia.

Possiamo essere noi i cauti Prometeo...

Un caro saluto

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.