LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Loredana Savelli
Nel paese delle meraviglie

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

 

Molte cose accadono

sotto i cieli di Roma
in stanze soffuse che odorano di gomma e incenso
o in certi padiglioni
dove i bambini giocano e si perdono.
Molte vite s’incontrano
pur restando sole
su gradini bassi dove il sole tramonta prima
e resta l’umido.
Faccia a faccia nascono sorrisi
sotto palpebre diffidenti

fino a prova contraria
ma l’indiano volentieri ti lascia provare
il più piccolo dei suoi gioielli
e poi ride con gli occhi. 
Molti nomi si sfilacciano
al sole incongruo di certe mattine
preludio a gelidi inverni
o inferni
e tutto resiste

lì dove persino un cane

molto ha visto e molto tace

 Leonora Lusin - 09/11/2012 22:42:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

La poesia che amo esplora la complessità e la restituisce comprensibile. Gioco che riesce perfettamente a questo testo che parte dai "gradini bassi dove il sole tramonta prima
e resta l’umido".Ciao Loredana.

 Loredana Savelli - 09/11/2012 15:15:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Grazie a tutti.
Voglio dirvi che mi limito a mettere insieme varie percezioni che scaturiscono dai luoghi e dalle persone che frequento conducendo una vita assolutamente ordinaria, camminando, lavorando o semplicemente osservando, spesso senza intenzione.
Se però il risultato è qualcosa che suscita negli altri una riflessione più profonda (e in me maggiore consapevolezza) allora ben vengano la scrittura e i commenti!
Un caro saluto, buon pomeriggio

 Maura Potì - 09/11/2012 12:34:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

...e non solo poetica ;) è colpa della tastiera!

 Maura Potì - 09/11/2012 12:31:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

Loredana, è vero, una delle tue più belle, e ha ragione Franca, approdi ad un esito alto, molto alto. Hai anche velatamente messo in contrasto l’occhio stanco e diffidente del nostro mondo occidentale con lo sguardo benevolo e fiducioso del mondo orientale, ma senza esprimere un giudizio, proprio come un perfetto yogi. Si sente l’influenza di questa disciplina che, non so quanto consapevolmente, sta ispirando questa tua fase poetica, tra le più fulgide. Complimenti per la tua crescita, e non solo petica

 Franca Alaimo - 08/11/2012 23:47:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Con questo testo Loredana approda ad un esito alto. Apparentemente dei versi descrittivi che colgono i minimi accadimenti di un quartiere cittadino; in realtà un luogo che diventa metafora della vita con i suoi accumuli di dolore e piccole gioie, diffidenze ed aperture. Lo stato psichico è di una struggente accettazione; il cane randagio che sa molte cose e tace ne è la figura quasi inferiore, e però sublime.

 Emilio Capaccio - 08/11/2012 23:09:00 [ leggi altri commenti di Emilio Capaccio » ]

Una visione di quartieri, di borgate, di file di caseggiati posti al di sotto del livello della strada, di mercatini e venditori improvvisati di mercanzia, di vite e di vocii tutte agglomerante in minuscoli microambienti...il tutto scorrendo rapidamente negli occhi di chi gironzola apparentemente senza meta, insieme a qualche vecchio cane randagio di zona.

 Ferdinando Battaglia - 08/11/2012 23:05:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

La meraviglia e nell’occhio della poesia, che sa guardare una possibile verità oltre ogni apparenza, "riscrivendo" un mondo più umano che già vede l’alba di una rinascita in attesa.
Ciao Lory, uno dei tuoi "canti" tra i più belli, o tra quelli che più amo.

 Luciana Riommi Baldaccini - 08/11/2012 22:57:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Com’è reale, e vero, questo paese delle meraviglie!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.