LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Loredana Savelli
L’amore si vede dai gesti

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

 

La coperta pende da una parte,
il lenzuolo ha una piega non geometrica.
Risistemiamo le cose 

come prima della pioggia,
raccontiamo l’antica bugia

della primavera.
L’inebriante odore dei gelsomini
sul putrido della carne,

gli spiriti e i muri scorticati.

Gli alberi eseguono l’ordine
e tu, mio simile,

non prendi parte alla festa?
Non senti l’eco

delle tibie e dei cembali?

 

 

 

 

 

 

 

 chiara - 06/05/2013 14:28:00 [ leggi altri commenti di chiara » ]

cara, permettimi questa notazione: spesso nel gesto troppo c’è di spontaneo e troppo di irrisolto. Proprio l’altro giorno mi è stato detto " un desiderio senza nome". Ci si chiede se il gesto sia un desiderio insoluto e non solvibile, oppure un fatto e una scelta. L’abbandono che tu evochi molto bene negli ultimi versi si propone, ma forse non è risolutivo... e soltanto evoca un’intenzione... quando diventa un fatto, la scelta perfetta, già compiuta "da sempre": that’s the question. To be or not-to-be.

 Cristina Bizzarri - 06/05/2013 10:52:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Un pensiero "doppio" - o di più! - si sviluppa lungo tutta la poesia, il cui asse portante mi sembra il nostro essere continuamenti divisi tra lo slancio amoroso verso il mondo e la consapevolezza, tristemente ironica, del suo scacco continuamente subito, instancabilmente rimesso in gioco, sapendo di perdere. Ma forse è proprio questo il senso vero e profondo di quello che chiamiamo da tempo infinito "amore": qualcosa di molto difficile, faticoso, doloroso, una lotta con l’angelo dalla quale si esce stremati ...
Una poesia che esprime un tema spesso visitato, e lo fa in maniera asciutta, originale e alta. Molto bella Loredana!

 Luciana Riommi Baldaccini - 05/05/2013 23:18:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Bellissima scrittura!

 Loredana Savelli - 05/05/2013 22:49:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

a Maura. E perché scusa? Si scrive, si legge e si interpreta. Io stessa non so quale sia il senso profondo, non so rapportarlo al mio privato specifico, ma qualche spunto ovviamente c’è. Un caro saluto

 Maura Potì - 05/05/2013 22:43:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

Lori, scusaaaaa! non ho capito molto in questa tua evidentemente, anzi, le ho dato un significato lontanissimo dal tuo. Quello che non ti ho detto però, al di là dei significati, è che adoro il tuo modo di scrivere, e lo dico sinceramente. Un bacione

 Loredana Savelli - 05/05/2013 22:36:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Grazie a tutti.
Carla, Carver mi piace moltissimo, anche se a volte è desolante. Maura, forse intendo dire che rifare il letto in modo geometrico è anche un gesto d’amore (per la cronaca, io non sono molto portata per la geometria). Emilio e Amina, grazie, troppo buoni. A presto, buona notte e settimana.

 Carla de Falco - 05/05/2013 22:17:00 [ leggi altri commenti di Carla de Falco » ]

C’è qualcosa di terribile in questa tua, che mi ha ricordato Carver. Sempre bravissima, Loredana.

 Emilio Capaccio - 05/05/2013 21:25:00 [ leggi altri commenti di Emilio Capaccio » ]

Risistemare le cose a volte si può, se non sono troppo deteriorate e questa tua esortazione mi induce a pensarla in questo modo, basta non confondere questo "risanamento" che si opera con l’amore, con la cieca ostinazione di risuscitare un passato e farlo rivivere, intubato alle cannule, nel nostro presente. Splendida la chiusa.

Ciao Loredana.

 Maura Potì - 05/05/2013 20:19:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

Il senso di questa tua lo trovo nei primi versi:"Pende dalla mia parte la coperta,il tuo lenzuolo ha una piega non geometrica",in cui sveli il diverso atteggiamento nei confronti della vita e dell’amore in particolare: come se il movimento appartenesse più a te che al tuo "simile", e purtuttavia riconoscessi nella piega non geometrica del suo lenzuolo una qualche mobilità, la possibilità di un dialogo, magari nuovo, e da qui l’invito a prendere parte alla festa della primavera, forse ad un risveglio dei sensi. Scusami se mi sono avventurata in questa interpretazione, io l’ho letta così. Un abbraccio

 amina narimi - 05/05/2013 16:58:00 [ leggi altri commenti di amina narimi » ]

ai piedi tamburi, fanfare nei passi !
Bellissima
Ciao Loredana

 Loredana Savelli - 05/05/2013 14:44:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

a Nando e ai miei cari amici-lettori.
Intanto grazie per l’attenzione e il tempo che mi dedicate.
A Nando in particolare vorrei dire che forse il senso di questo testo risiede in un certo "nichilismo positivo" o ambivalenza che credo mi appartengano, perciò da un lato l’amore è una bugia, come la primavera, dall’altro è una festa che si celebra da sempre (tibie e cembali erano strumenti romani), con gesti concreti.

Ciao

 Ferdinando Battaglia - 05/05/2013 14:34:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

"Risistemiamo le cose com’erano/prima della pioggia, /raccontiamoci
l’antica bugia di primavera. /L’inebriante odore dei gelsomini/copre il putrido della carne (riporto la prima versione che ho letto)".
Ho una lentezza nella comprensione dei testi, mi ci vuole più tempo e non sempre la mia intelligenza è adeguata al compito. Provo però ad esprimere le prime impressioni di un testo di una Poetessa che stimo e ammiro, di cui riconosco la bravura e il valore.
Sembra affiorare, da una parte l’amarezza per quel che il tempo trasforma peggiorandolo e dall’altra, la conferma che l’amore è carne, nel senso che esige la concretezza dei gesti, siano parole, carezze, disponibilità al servizio. Per questo, al di là delle visioni, la fedeltà nel tempo disegna magistrali ritratti dell’amore umano.

Buona domenica Lory

 Cristiana Fischer - 05/05/2013 14:10:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

ogni volta vittoria per chi non si arrende alla morte

 Luca Soldati - 05/05/2013 14:05:00 [ leggi altri commenti di Luca Soldati » ]

Amore, more, ore, re.

Ti abbraccio

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.