LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Luciano Lodoli
Senso di colpa e colpa

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]
C'è un solo modo certo di estinguere un proprio penoso senso di colpa: riconoscere e definire una colpa che possiamo ascriverci (e, se si presti il caso, riparare il danno con essa ingiustamente arrecato).

 Luciano Lodoli - 29/11/2011 09:09:00 [ leggi altri commenti di Luciano Lodoli » ]

Ecco che anche qui vediamo che da ogni riflessione su senso di colpa opaco e distruttivo e riconoscimento di colpa eventuale e "riparabile" si intravede un possibile recupero positivamente generativo di propri costrutti autonomi e maturi che ci può liberare dall’impotenza nei confronti deil’effetto tipo kriptonite (vedi Superman) dei "doppi vincoli" batesoniani...

 guido brunetti - 29/11/2011 07:50:00 [ leggi altri commenti di guido brunetti » ]



Un tema fondamentale- quello di colpa e senso di colpa-, che accompagna l’uomo fin dall’ inizio dei tempi.
In psicoanalisi e psicopatologia, il senso di colpa è una patologia che assume i connotati di una condizione devastante, a partire dalla prima infanzia.
Freud e altri autori postfreudiani hanno sviluppato il concetto della colpa normale e patologica, cercando di comprenderne il senso intrapsichico profondo e inconscio, la sua angoscia depressiva e l ’ immagine distruttiva e persecutoria del fenomeno.

 Luciano Lodoli - 27/11/2011 13:17:00 [ leggi altri commenti di Luciano Lodoli » ]

Sostituisco nel commento "proprio come è avvenuto con voi" a "proprio come è avvenuto con te".

 Luciano Lodoli - 27/11/2011 13:14:00 [ leggi altri commenti di Luciano Lodoli » ]

Naturalmente un aforisma non può esaurire un discorso (che non desiderei comunque fare in modo frettoloso ed episodico).
La mia frase mi pare suggerisca riflessioni a chi la legge, proprio come è avvenuto con te, più di questo non può.
La mia concezione della psicoterapia ha come principio quello di non imporre, nè suggerire, un proprio modello conoscitivo ma di favorire il processo di rigenerazione di specifici significati personali del cliente, quando e solo quando, questi siano vissuti con sofferenza e problematicità.
Il mio interesse è rivolto a come un determinato individuo vive un particolare sentimento (emozione + cognizione) in determinati contesti, non certo a creare una "reificazione" di un qualsivoglia concetto.

 Mauro Iozzi - 27/11/2011 13:10:00 [ leggi altri commenti di Mauro Iozzi » ]

Mi permetto di dire questo
il senso di colpa non è che un gioco al massacro indotto dall’IO, per tener legato un uomo al passato...ma il passato è come un secchio di cenere....

 Lorena Turri - 27/11/2011 12:54:00 [ leggi altri commenti di Lorena Turri » ]

E se proviamo sensi di colpa senza riuscire ad ascriverci delle colpe?
Perchè certi sensi di colpa nascono dal fatto che si è colpevolizzati da altri per una azione che abbianmo compiuto finalizzata a tutt’altro che a nuocere agli altri medesimi.

 Luciano Lodoli - 27/11/2011 12:49:00 [ leggi altri commenti di Luciano Lodoli » ]

Sì, apprezzo l’autore.

 Loredana Savelli - 27/11/2011 08:57:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Posso chiederti un parere?
Hai letto il libro di Lucio Della Seta: "Debellare il senso di colpa"? Cosa ne pensi?

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.