LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Giorgio Bagnati
Queste urla

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Da una finestra chiusa
do' uno sguardo sul mondo
e mi sembra vuoto senza lei.
Ricordo all'improvviso
un dolcissimo suono di campane
due sposi felici
si guardano negli occhi
e si scoprono crudeli assassini
di quel bimbo che
neppure tu, hai voluto !
Il frutto del nostro amore
il peccato di una notte, ora,
non esiste piu'
non potra' piu' vedere coi tuoi occhi,
parlarti, toccarti,
e' solo fetida carne
un'immagine di morte
che scende quel fiume.
E' una barca che s'allontana
a vele spiegate,
un viso che urla
la sua disperazione,
e queste urla mi penetrano il cervello
mi straziano il cuore.
Se potessi ancora vederlo,
toccarlo
lo amerei, forse
ancora di piu' ...
di quanto lo amo ora.

 Ivan Pozzoni - 19/02/2018 15:43:00 [ leggi altri commenti di Ivan Pozzoni » ]

Il tuo stile è molto interessante

 Giorgio Bagnati - 28/08/2012 08:26:00 [ leggi altri commenti di Giorgio Bagnati » ]

Questo è il tuo parere ed io lo rispetto, ma nonostante possa non essere d’accordo con quanto una persona scrive non mi permetterei mai, per educazione, non conoscendola, di definire ridicolo lo scritto che propone alla lettura, come già detto anche solo per educazione. Però, come lo è il tuo, è un mio parere personale ed è il mio modo di vedere i rapporti interpersonali, poi ovviamnte ognuno fa quello che ritiene giusto fare. Io non mi sono iscritto qui per polemizzare ma per leggere e far leggere, che potesse piacermi o piacere o meno, se era per fare della polemica andavo al bar sotto casa a parlare di calcio.

 Giorgio Bagnati - 28/08/2012 07:29:00 [ leggi altri commenti di Giorgio Bagnati » ]

Caro Piero se non ti piace quello che leggi puoi sempre leggere altre cose da altre parti, non credi?

 Loredana Savelli - 27/08/2012 13:29:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Il tema è molto forte. A mio avviso, è trattato un po’ crudamente e, vista la delicatezza, forse un po’ semplicisticamente.
Benvenuto a Larecherche.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.