LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Ferdinando Battaglia
’La natura danza nei versi mistici di Amina Narimi’

- Se sei un utente registrato il tuo commento sar subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sar letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sar inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi veloce per commentare quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, possibile che tu abbia gi impostato tale servizio: [ autenticati ]

 

Non so se questa è la sezione più appropriata tra quelle del sito per darne notizia: se così non fosse me ne scuso sia con Amina sia con tutti i lettori.

Quasi per caso, ieri, con incontenibile gioia, ho scoperto che nelle pagine interne di "Avvenire" (il giornale della CEI), precisamente  in "Agorà sette", si parlava della nostra carissima Amina Narimi. Mi sarbbe piaciuto allegare qui l'articolo di Pierangela Rossi, ma non sono riuscito né a recuperane in Rete la copia online, né ho dimestichezza con questi mezzi tecnologici, una bella e competente recensione al libro: "Nel bosco senza radici" (Amina Narimi, Terra d'Ulivi, pagg. 108, euro 12), in cui si delinea la bellezza e la grandezza di questa "nostra" e stimata poetessa. Sarebbe bello se si riuscisse sia a leggere chi volesse il pezzo giornalistico, sia magari proporlo qui; e magari anche che qualcuno della Redazione (non so se sia già accaduto) voglia intervistare la stessa Amina, per aiutarci a conoscerla di più e meglio e quindi "rileggerla" alla luce di questo suo successo critico, che ne disvela (ma già qui su La Recherche abbiamo avuto nomi della buona critica che ne hanno scritto nei commenti ai testi della Narimi, uno su tutti, l'amata Franca Alaimo) le disseminate luci nei versi, in una ricchezza culturale e di anima davvero notevoli e già sottolineate. Concludo citando la chiusura della recensione, una chiusura che formula in una stupenda sintesi il "timbro" di quanto la Pierangela Rossi aveva scrino fino a lì: (prima di chiudere parte dai versi di una famosa poesia di Amina, che parla di una donna e di una candela, poesia definita bellkissima dalla stessa Rossi) "Versi tra i più misurati. abbiamo bisogno di poeti così".

 

La mia gioia è nata dall'aver intuito, malgrado il mio analfabetismo culturale, ciò che i colti e gli esperti ora confermano su scala nazionale (anche se questo credo no sia la "priorità" di Amina, poiché il vero poeta si nutre di versi e non di successi mondani).

 

 

Nessun commento

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
 
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verr data la possibilit all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignit dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sar tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potr essere anche negativo ma non dovr entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sar memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potr essere messo a disposizione dell'autorit giudiziaria.