LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Pietro Menditto
Assenza

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

La casa dove attendere confinava con il giardino.

 

All’orizzonte morbide ombre fasciavano

i fianchi remissivi delle colline, come pepli.

Ricordo in gola la nostalgia, il suo cordoglio.

 

Una gioia occulta asfissiava gli uccelli.

 

Sebbene non fosse ancora divenuto il passato

quel tempo prendeva posto con orgoglio

al passaggio del suo trionfo sentimentale.

 

Ora è l’unico bene tra le cortine di questi

sordidi silenzi ritti intorno alla pietà attonita

alla cura che stenta si leva sulla mistica rovina.

 

Torturare il tempo al suo muro germano

non servì che a ebeti suffragi d’oche, alle loiche

favole, all’ebbro pathos delle parabole.

 

Prova a dire il numero di quest’anno innumerabile

a chiamare luce la lisa seta rivoltata della stagione

che frecciava orgasmi a deviare alle rondini le rotte.

Trova nella notte la forma che sia martire del giorno.

 

Non tu, ma il desiderio di te mi ha ispirato

una bibbia dai fogli immacolati.

In questo vuoto dove vigoreggia acuto il male

giro intorno alla stalattite della tua assenza

come uno senza più anima, eppure un animale.


 Pietro Menditto - 29/06/2012 07:50:00 [ leggi altri commenti di Pietro Menditto » ]

Grazie a tutti per i bei commenti.

 pietromenditto - 29/06/2012 07:48:00 [ leggi altri commenti di pietromenditto » ]

Grazie a tutti per i bei commenti.

 Ferdinando Battaglia - 28/06/2012 20:28:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Pietro, non subito e non immediatamente; ma piano piano entrerò nelle tue parole, succede sempre con i grandi poeti, chiedono tempo. Ma qualcosa intanto mi sembra di averla intuìta e vorrei sintetizzarla in un’immagine filmica, sperando di non "tradirne" il tessuto originario: mi hai ricordano il tenente Dan di "Forrest Gump", senza gli aspetti più "caricati", ma per il coraggio delle crude verità e nella capacità della "navigazione solitaria".
Forse ho inciampato sulle mie parole, però con sincera ammirazione.

Ciao Pietro

 Luciana Riommi Baldaccini - 27/06/2012 10:35:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Eppure proprio in quel girare attorno alla stalattite dell’assenza c’è il desiderio. E’ bellissima nelle sue immagini

 Valentina Rosafio - 26/06/2012 19:24:00 [ leggi altri commenti di Valentina Rosafio » ]

oh pietro! leggerti qui, ora, dopo tempo, mi riaccende quasi la passione per le cose, in questo mio momento di totale apatia.

 Cristiana Fischer - 26/06/2012 17:43:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

Il paesaggio diventa fin troppo reale tra "sordidi silenzi ritti intorno alla pietà attonita" in un "anno innumerabile" e una vita "senza più anima, eppure un animale".

 pietro menditto - 26/06/2012 15:16:00 [ leggi altri commenti di pietro menditto » ]

Grazie, Loredana.

Ti abbraccio.

 Loredana Savelli - 26/06/2012 14:53:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Ecco, Pietro, leggere questa tua fa molto bene e molto male. E’ il tuo sguardo che punge le cose, le fa sanguinare e le sublima.
Ciao!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.