LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Vlad
il mio corpo è vergine da sempre

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

e stranamente ora ti guarda

una parte di me che mai ha conosciuto

le redini di ritorno.

 

ma lo sguardo deve essere basso.

che i cieli, è da molto tempo che non sono più lassù.

 

smettila di far rumore, allora.

occupati di altri lidi.

 

cucimi nel mio giaciglio

da cui mi allontanò

un dio da prendere a schiaffi.

devo ardere di dispiacere

 

dipingere di viola

la mia mano.

e come si può non essere?

ci sono precedenti illustri,

se nessuno più la conosce come littoria.

 

agito la gioia come acqua frizzante.

nei conti del male ci sono segnali positivi.

 

e mi vedo da fuori indifferentemente.

un me-oggetto.

 

ecco allora: il mio essere si manifesta

come un medium in trance.

 

il piano irriflessivo è un difetto.

la ricerca di un annullamento,

i cani si diano da fare.

 

setaccino.

 

- bestia creativa dele mie fantasie più turpi-

 

ma tutti gli addii io ho compiuto.

 

la mia anima non è mai stata contaminata.

e il mio corpo è vergine da sempre.

non ha conosciuto orgasmi.

 

il desiderio, distrutto,

si è sottoposto all'exenteresi.

 

ogni legame si scioglie con un noi.

un cespuglio risuona di istinti nascosti.

 

quando la fronte sanguina di ricordi passati

tutto si chiude, come una grata,

 

una porta, un sipario, una bara.

ed a saperlo, lo sapesti bene anche tu.

 

che sei morta prima ancora di essere mai stata.

 

 Pigy - 29/06/2015 09:10:00 [ leggi altri commenti di Pigy » ]

la verginità è uno stato di coscienza, l’atarassia forse è qualcos’altro, come "sa chi per lei orgasmo rifiuta"...una rima con "entusiasmo" sembra fuori luogo, ma perché porre limiti alle consonanze linguistico-semantiche? ognuno sia libero di auto-verginizzarsi, il resto è la mortal noia del sesso precotto...p.s. io vado matto per la tartare ;))

 Cristina Bizzarri - 28/06/2015 15:01:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Una lucidità estrema sconfina necessariamente con la follia, e da lì - solo molti poi dopo - si riparte. Questa tua mi riconduce alle albe di Rimbaud, alla sua verginità assoluta e, per questo, poi, destinata alla sconfitta. Altrimenti non potrebbe essere poesia. E, a mio avviso, da non critica e non molto altro, ma forse appunto per questo primitiva nel sentire: molto bella.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
 
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.