LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Vlad
chi è che mi disse che strauss suona da dio

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Eravamo lì

 

io e la mia compagna

- intenta a sorseggiare

sul boccale della nostalgia-

 

seduti davanti ad un tavolo

vicino all'ingresso

 

"staremo insieme ancora per molto!"

- disse lei. "ma certo!"- urlai -

alzando la mia birra.

 

Ma eravamo lì

tra le tende rosse del tramonto

e bevemmo.

bevemmo molto

(parlammo poco)

 

"prendi una vodka?" domandai.

E guardai gli altri danzare

Mentre la copiosa sala

 

abbracciava  le note

di un valzer tradizionale.

 

" ma questo è strauss!"

dissi voltandole lo sguardo

ma ella non parlò,

 

ché si mise a fissare

-assuefatta-

il culo di una signora.

 

 

'Sei andata!' pensai,

mentre tirai un' altra sorsata.

 

D’un tratto mi  prese la mano

 una donna  (cazzo, che fica)

e mi invitò a ballare.

 

-chi sei?-sussurrai.

"se te lo dico

non vorrai più abbracciarmi.

come potremmo poi danzare?"

 

La musica terminò

e ci abbracciavamo ancora

- ma chi sei?-

 

le chiesi di nuovo.

ma ella mi chiuse la bocca

E dopo

 

solo dopo che mi baciò

mi disse-"ascolta!

sei qui già da qualche ora

ed ancora non lo sai?"

 

 

Mi avvicinai al tavolo

distesa come manichino

trovai la mia signora

-allora? - le chiesi –

 

La Vita mi guardò e disse:

no. prendimi un whisky & soda. 

 Vlad - 11/07/2015 18:23:00 [ leggi altri commenti di Vlad » ]

non è il finale, cris. ma la parte centrale. d’altro canto, la vita non riconosce mai la morte e viceversa.giusto così.


 Cristina Bizzarri - 11/07/2015 18:08:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Bella Vlad. Non ci se lo aspetta questo finale, cioè che la tua compagna Vita ti freghi così ... ma chissà, forse è stato meglio... così.
E, magari, in certi momenti Strauss suona davvero da dio.
Ma, a parte queste bazzecole, tu sei davvero un bel poeta on the road.
Uno che, quando ci clicchi su, sai che non trovi spazzatura e/o facilonerie.

 Franco Bonvini - 11/07/2015 16:21:00 [ leggi altri commenti di Franco Bonvini » ]

Chiunque l’ abbia detto non credergli..
l’ hanno detto anche per me e non è vero.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
 
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.