Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Leggi il bando di concorso | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Poesia della settimana

Questa poesia è proposta dal 07/08/2017 12:00:00
Pagina aperta 349 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Oct 16 23:33:00 UTC+0200 2017

I canti di Mihyar il damasceno

di Adonis

« indietro | versione per la stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »


 

La prostituta

 

A noi, a noi le nostre labbra
piene dello stupido mondo
a noi i resti dei cadaveri illuminanti
l'inizio del cammino e il rogo
a noi, a noi la nostra invisibile caduta
dai balconi chiusi del paradiso.

 

O magia, felice amuleto
che dipingiamo penitenza e letto
di pubertà per la nostra terra prostituta.

 


Incantesimo

 

Non hai arterie
solo la tua pelle vive, gira
si immerge nel vortice delle scorze
la tua pelle vive secca e nuda
la tua pelle, elastico di parole
vive incisa sulle case
con la sabbia, con il marmo.

I tuoi giorni rognosi giungono
nelle pupille di una cavalletta cieca
giungono nella pelle del ragno.

 

 

*

 

Una farfalla ha i miei occhi
e il terrore colpisce i mie canti.
- Chi sei?
- Una lancia errante.
Un dio che vive senza preghiere.

 

 

[ da I canti di Mihyar il damasceno, Mondadori, Lo Specchio ]

 

 


# 0 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »