Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Arte e scienza: quale rapporto? [L’arte e la scienza in 72 autori | e-book n. 239]
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Biografia di Nicola Lo Bianco [ sito web ]

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 3795 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Feb 29 08:42:00 UTC+0100 2020

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 

quest’amore per il quale per lui abbiamo fatto fessa pure la morte

Nicola Lo Bianco è nato e vive a Palermo.

Ha insegnato Letteratura Italiana e Latino nei Licei.

La sua attività si svolge tra poesia e teatro.

Pubblicista, collabora a diverse riviste con note di costume, recensioni e brevi saggi critici su scrittori e poeti contemporanei.

 

Nei anni ’60, insieme ad altri giovanissimi “ribelli”, è promotore de “I DRAGHI”, gruppo teatrale di base, che negli anni successivi sarà punto d’incontro di giovani e poi affermati talenti teatrali, protagonisti di quella che è stata definita “

drammaturgia palermitana”.

Importante l’amicizia con Franco Scaldati e l’incontro con il teatro di questo autore, che gli fa scoprire una dimensione poetica che ha radici profonde nella vita e nell’animo dei vecchi, diseredati quartieri della città.

 

Fondamentale anche l’amicizia con il poeta e pittore Crescenzio Cane, con il quale inizia un sodalizio artistico-culturale nella ricerca e nel perseguimento di una autentica cultura dal basso , che Crescenzio Cane negli anni ‘60 individuava e definiva con il termine  “sicilitudine”.

 

Ha pubblicato “Rapsodia del centro storico”(Borgonuovosud, ’89), “Riflessioni di un insegnante solitario”(Borgonuovosud ’95), “Monologo sulla strage degli innocenti”(Caputo tipografica, ’03), “Lamento ragionato sulla tomba di Falcone”(Coppola-Di girolamo 2010)

 

Tra le sue opere teatrali si ricordano le messe in scena di “Libertà Provvisoria”, “Cantica del lupo et altre stelle”, “Bianchi e Neri”, “Il muro il pane i bambini”, “I tempi del poeta in piazza”, “Sanfrasò”, “Vicolo sedie volanti”.

Per conto del Comune di Misilmeri è autore di una drammaturgia della “Divina Commedia” tradotta in siciliano.

Altre sue poesie sono pubblicate in diverse riviste letterarie.

 

E’ stato ospite del programma di RADIOTRE “Cosa farai da grande” condotto da Marilena Monti.

RAI TRE ha dedicato un servizio allo spettacolo “I tempi del poeta in piazza”.

Nel ’97, Dacia Maraini lo contatta, come autore della “Rapsodia del centro storico”, per partecipare al programma televiso IO SCRIVO TU SCRIVI.

 

Apprezzamenti e dichiarazioni di stima alla sua poesia gli provengono da lettori e critici, come Sciascia, Barberi Squarotti, Francesco Carbone, Lucio Zinna, Nicolò D’Alessandro, Matteo Collura, Franco Manescalchi, Piero Carbone, Leoluca Orlando, Carmelo Viola,  Paolo Messina, Francesca Alaimo, Annamaria Bonfiglio, ecc.

 

Cerca, dialogando con gli studenti nelle varie scuole, di avvicinarli alla poesia.

Non disdegna appassionati recital di poesie sue e di altri poeti.

 

 


 

 Dialoga con Nicola Lo Bianco / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

2 :: Arcangelo Galante - 31/12/2017 19:00:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Copiosi auguri per un felice anno nuovo, all’insegna di sorprendenti sorprese, nonché, di infinito amore.
Grazie per l’attenzione dimostrata alle opere pubblicate.
Cordiali saluti, gentile ed altrettanto sensibile, Nicola.
Sereno inizio di un proficuo 2018.:-)

1 :: Franca Alaimo - 26/05/2013 00:01:00
[ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Caro Nicola, è vero, fino ad un anno fa abitavo a Monreale, ma adesso mi sono trasferita a Palermo. Se vuoi metterti in contatto con me, scrivimi all’indirizzo e-mail: franca.alaimo@tin.it
Un carissimo saluto. Franca