:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Attenzione, dal 19 al 29 luglio 2024 è prevista una prima parte di lavori di manutenzione sul sito LaRecherche.it pertanto non sarà possibile, in tale periodo, registrarsi o autenticarsi, non sarà possibile pubblicare, commentare o gestire i propri testi in nessuna forma ma sarà possibile solo la consultazione/lettura del sito ed eventualmente la eliminazione dell'utenza di chi ne farà richiesta. Una seconda parte è prevista dopo la metà di agosto, le date saranno comunicate. Ci scusiamo per l'eventuale disagio. Ovviamente se riusciremo ad accorciare i tempi lo comunicheremo.
 

Biografia di Claudia Ciardi [ sito web ]

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 9712 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Jul 20 19:44:00 UTC+0200 2024

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 

«Tread softly because you tread on my dreams» (Cammina leggera, perché cammini sui miei sogni), William Butler Yeats

Sono nata a Pisa il 6 ottobre 1981. Ho frequentato il liceo classico della mia città, dove mi sono diplomata nel 2000, proseguendo gli studi sulle letterature antiche all’Università “La Sapienza”. Qui, a conclusione di un percorso piuttosto eclettico nel quale hanno trovato spazio sia l’indagine filologica che quella storica e antropologica, mi sono laureata sotto il Vecchio Ordinamento con una tesi sulla figura delle Erinni nel teatro greco classico, dal titolo Le Erinni sulla scena tragica: percorsi di un immaginario. A seguirmi come relatore di questo lavoro è stato il Prof. Enrico Medda, docente di Teatro greco e Filologia greca presso l’ateneo di Pisa.
Durante gli anni universitari ho collaborato a due riviste letterarie studentesche (Catrame letterarioAeolo, rispettivamente insieme agli scrittori Alberto Giannese ed Enrico Santus) e a un foglio incentrato sulle politiche sociali e la vivibilità dell’ambiente urbano (Luci sulla città, col prof. Paolo Arduini, Università di Pisa, dip. di latino di lingue). Sono inoltre autrice di diverse recensioni letterarie, ospitate in alcuni portali e blog, tra cui La Biblioteca d'Israele, e molte delle quali raccolte nella rubrica di Sololibri.net/_Claudia Ciardi ; sul cinema ho scritto articoli e commenti per la community di Feelm.it diretta da Eugenia Ferrari e per MYmovies
Dal 2006, anno che ha visto la pubblicazione in quattro puntate del mio primo racconto su un giornale locale, ho iniziato a interessarmi di letteratura anglo-americana, e in particolare della rielaborazione del mito antico nelle letterature anglosassoni e della ricezione del modernismo in quelle mediterranee, approdando nel 2007 al commento dei Pisan Cantos di Ezra Pound, lavoro che ha rappresentato un’occasione di approfondimento delle tecniche di scrittura moderniste. Questa esperienza è confluita in un testo che ha preso forma nell’arco di due anni. Il cantiere, aperto dal 2008 nel sito di Gian Paolo Guerini, poliedrica avanguardia di Bologna, si è chiuso a maggio del 2010. La collocazione e le modalità di scrittura aperta e condivisa hanno inteso anche richiamare, rendendogli omaggio, il work in progress del Finnegans joyciano nonché stimolare una lettura parallela fra cantos e canti danteschi, architettura e modello cui Pound ha attinto ponendosi come interprete moderno e continuatore.
Ho svolto ricerche comparate riguardanti la letteratura italiana, tedesca e americana, con particolare attenzione ai movimenti di avanguardia di inizio Novecento. Ho tratto la maggiore ispirazione da quei personaggi di “confine”, esuli volontari o banditi dai loro paesi di origine, interpreti e cultori della “Grenze”, perché credo che proprio dalle loro identità scisse e apolidi scaturisca un più autentico concetto di letteratura e di arte.
Ho dedicato ai temi della memoria e in particolare a Berlino, città simbolo della tragedia della guerra e centro di vecchie e nuove avanguardie, diverse recensioni e articoli ispirati, tra le altre, alle opere di Antony Beevor e Helga Schneider.
Miei interventi sono stati ospitati dalle riviste Leggendaria e Leggere donna. Altri contributi sono usciti su Il Segnale, Arenaria, Alibi (Altrove letterario), Testuale critica, Incroci (Adda Editore), Poesia (Crocetti Editore), Atti e rassegna tecnica (PoliTo).  
Nel dicembre del 2010 su facebook ho fondato una pagina pubblica condivisa da appassionati di diverse provenienze geografiche e culturali, che si occupa di divulgare contenuti nell'ambito editoriale: indirizzo web www.facebook.com/margininversi 

Sono blogger dal 2012, presente con lo spazio di Margini in/versi all'indirizzo: https://margininversi.blogspot.com

Anteprime dei principali articoli pubblicati sul blog e una panoramica della mia attività si trovano anche nel sito Il chiosco delle nuvole, passeggiate letterarie e traiettorie dei cieli: http://www.claudiaciardi.net
Nella fase più recente ho orientato i miei profili verso i contenuti d'arte, con un'ampia condivisione di immagini e testi in accompagnamento alla mia rubrica "Vissi d'arte", incentrata su mostre, cataloghi e personalità di specifica levatura. Ciò si deve inoltre allo sviluppo da parte mia di ricerche e scritture indirizzate ad approfondire i nessi tra linguaggio letterario e figurativo.
La mia creatività si nutre di incontri e scambi con artisti e autori, insieme ai quali cerco di condividere e diffondere i miei progetti. Tra le mie conoscenze e collaborazioni: Mary de Rachewiltz (figlia di Ezra Pound, traduttrice, poetessa, saggista), Lee Lady (professore americano di matematica, conobbe Ezra Pound all’età di diciassette anni, durante la sua permanenza al St. Elizabeths), Fabrizio Zollo (Via del Vento edizioni), Aldo Frosini (pittore), Roberto Carifi (poeta), Massimiliano Antonucci (poeta), Alessandro Scarpellini, Paolo Terreni, Umberto Grassi (scrittori pisani), Hagen Kleinert (docente di fisica teorica, FU, Libera Università di Berlino), Paolo Benvenuti (regista), Emilio Sidoti (regista, pioniere del cinema dei ragazzi e pedagogista), Elena Volterrani (responsabile di La Limonaia Scienza in collaborazione con il MIUR), Silvia Panichi (Assessore alla cultura del Comune di Pisa), Benito Leoncini (Medico primario di pneumologia e Presidente dell'Accademia dell'Ussero), Gio Ferri (Testuale critica), Elisabeth Krammer (docente di lingua tedesca e consulente editoriale, Unifi), Fondazione Nuto Revelli - Progetto Paraloup, Daniele Regis (Politecnico di Torino).
Premi e riconoscimenti (una selezione): Terza classificata per la sezione di poesia al Premio internazionale "Giorgio La Pira" (Pistoia, settembre 2013). Precedentemente, sesta classificata al Premio Bertelli (Pontedera, 2000) e prima classificata al Premio giovani Dylan Thomas nell'ambito del Concorso Nazionale Premio Ungaretti (Centro Studi Agorà, Acerra, 2001). Segnalata al Premio Giovanni Testori città di Milano prima edizione (gennaio 2014). Prima classificata per la sezione "Vita di scienza e d'arte" del Premio Terra di Virgilio, nell'ambito del Festival internazionale di poesia a Mantova, capitale italiana della cultura 2016. Prima classificata nella sezione di poesia inedita presso la Universum Academy Switzerland, organizzazione culturale riconosciuta dalle Nazioni Unite (Lugano-Montesilvano, maggio 2017).  

Per Via del Vento edizioni ho tradotto e curato: Walter Benjamin, Liberami dal tempo (ottobre 2011); Georg Heym, Ci invitarono i cortili, in collaborazione con Angela Terzani Staude, moglie di Tiziano Terzani (dicembre 2011); Catherine Pozzi, Nyx e altre poesie (dicembre 2012); le prose inedite in Italia di alcuni grandi nomi della letteratura tedesca: Robert Musil, Narra un soldato, in collaborazione con Elisabeth Krammer, docente madrelingua tedesca, Università degli Studi di Firenze (novembre 2012); Joseph Roth, L'incantatore, in collaborazione con Katharina Majer, interprete e consulente aziendale (ottobre 2013); Else Lasker-Schüler, Concerto e altre prose sull'infanzia, con Katharina Majer (settembre 2014); due racconti inediti di Lou Andreas Salomé, Una notte e Lungo il cammino (2015-2016); volumetti d'arte: M. Klinger, L'incanto della vita (2016), K. Kollwitz, Davanti alla mia porta (2017); P. Modersohn-Becker, Dentro la vita (2018); altri inediti: Thomas Mann, Sedute spiritiche (2016); Else Jerusalem, Liberazione (2016); Heinrich Mann, Il tiranno (2017); Stefan Zweig, Il commediante trasformato (2019), Hugo von Hofmannsthal, Il soldato Schwendar. Prose sparse inedite in Italia (2021), Hermann Broch, Il ritorno di Virgilio (2022). In nuova traduzione una scelta di rarissime prose di Konstantinos Kavafis, raccolte nel volumetto Una notte a Kalinteri (in collaborazione con Androniki Didaskalou, novembre 2020), primo omaggio reso da Via del Vento edizioni alla letteratura neogreca.
Per Stampa Alternativa ho curato il volume Questo più umano amore, raccolta di tre racconti inediti in Italia di Lou Andreas Salomé (2018).

La mia attività è attestata nel catalogo dell'OPAC nazionale.

Molte delle mie pubblicazioni sono indicizzate anche alla DNB (Deutsche Nationalbibliothek di Lipsia e Francoforte sul Meno).
Pubblicazioni online: il mio brano Una meditazione a Spinalonga nell'antologia proustiana a cura della redazione di La Recherche per i 150 anni di Marcel Proust (2021); una mia poesia segnalata al premio "Apollo dionisiaco" (Roma 2021) per la poesia e l'arte contemporanea nella raccolta pubblicata sul sito accademiapoesiarte.com.
Più recenti attestazioni: tra i venti premiati del Sirmionelugana 2022, nell'ambito del circuito culturale "Circumnavigarte" (tre mie poesie pubblicate nell'antologia edita da Swanbook).
Svolgo attività didattica presso enti e fondazioni. Durante il 2018 ho studiato parte della documentazione inedita custodita nell'archivio Giovanni Battista Schellino a Dogliani (Cuneo), presentando i risultati della ricerca alle giornate del Convegno Internazionale per il bicentenario della nascita dell'architetto doglianese (dicembre 2018). 
Ho conseguito un perfezionamento in economia e management dei beni culturali diretto dalla professoressa Luciana Lazzeretti all'Università di Firenze (2019), proseguendo in parallelo la ricognizione sui documenti schelliniani. Gli esiti di tale lavoro di studio sono stati pubblicati nel volume collettaneo Giovanni Battista Schellino (1818-1905), Sagep Editori, Genova 2021.
Dal 2019 al 2022 mi sono occupata insieme a Eleonora Beltrani di studiare e restituire in italiano il fondo di lettere e diari della pittrice tedesca Paula Modersohn-Becker. Il lavoro è stato accompagnato dall'apertura di alcuni canali didattici e divulgativi per portare all'attenzione del pubblico italiano tematiche salienti relative a questi scritti e al milieu culturale di appartenenza. Un lungo saggio pubblicato sulla rivista Incroci (n.45, giugno 2022) ha inteso fare il punto sullo stato di questa pluriennale ricerca. Nel corso del 2023 tale opera è stata oggetto di ulteriori affinamenti e ampliamenti che mi hanno coinvolta in veste di curatrice, interpellando enti culturali di rilevanza nazionale al fine di favorirne la stampa in Italia.
Fra le più recenti ricognizioni sul fronte della germanistica segnalo la pubblicazione per la mia curatela di due prose di Rudolf Borchardt (La nuova Didone, Via del Vento edizioni, 2023-2024) che si inscrivono in un sorprendente percorso da Pisa alle ville medicee dell'entroterra toscano fino a Brema, rivelando un'inaspettata vicinanza alla città anseatica, e forse proprio a persone che furono in contatto con la stessa Modersohn-Becker. Tessitore di culture dalla Russia al Mediterraneo, critico verso il crescente turismo di massa e le sue devastazioni, profondo conoscitore di Dante e dei poeti provenzali, può annoverarsi fra gli ultimi e più affascinanti umanisti novecenteschi.
Mi sto dedicando a numerosi progetti di scrittura che indagano i nessi fra intelligenza emotiva e fruizione del patrimonio culturale, alla luce delle più recenti teorie e tecniche di digitalizzazione basate su IA, copilots e programmi di intelligenza generativa. A tale proposito ho presenziato al workshop del centro di supercalcolo CINECA (Casalecchio-Bologna, settembre 2023) con alcuni dei maggiori esperti in materia, per un dibattito aperto tra informatici, matematici, archivisti e artisti digitali.
Fra le attività incentrate su immagine e parola che mi vedono partecipare in veste di divulgatrice e artista, la rassegna "Scatti di poesia", curata da Lino Angiuli e giunta alla X edizione (Bari, novembre-dicembre 2023). L'iniziativa, che ha avuto il patrocinio del Ministero della Cultura, si è inserita nel programma di eventi per il centenario dello scrittore sanremese Italo Calvino, qui celebrato con una performance su Le città invisibili.
Una panoramica dei miei articoli, accompagnati da sintesi ed estratti dei principali temi di ricerca cui mi sono indirizzata, si trova alla pagina Claudia Ciardi autrice/Academia.edu

Qualifiche e aggiornamenti sul mio profilo professionale LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/claudiaciardiautrice/

 


 

 Dialoga con Claudia Ciardi / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

2 :: gabriella merlonghi - 20/07/2014 19:19:00
[ leggi altri commenti di gabriella merlonghi » ]

complimenti per il tuo bel racconto su berlino; l’ho stampato e letto qualche tempo fa. Domenica partirò per andare in quella bella città per la seconda volta. Ho 65 anni e berlino
è riuscita ad affascinare anche me... voglio capirci di più. ciao gabriella

roma, 20 luglio 2014

1 :: Mauro Iozzi - 03/09/2011 22:08:00
[ leggi altri commenti di Mauro Iozzi » ]

Che bel biglietto di presentazione, e che articoli interessanti.
ciao