:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 

Biografia di Serena Rossi [ sito web ]

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 1185 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Jan 10 11:09:00 UTC+0100 2022

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 

vivere bene solo con arte, oh vita prendimi abbracciami strizzami

BIOGRAFIA

 

 

Serena Rossi nasce a Milano nel 1972. Nel 1999 si laurea in Farmacia. Segue svariati corsi di arti visive, dal 2002 espone sue opere in mostre italiane ed internazionali e alcune di esse fanno parte di collezioni private e pubbliche come il museo a cielo aperto di Camo e la collezione della BPL. Nel 2012 pubblica la silloge “Nel divenire calmo dell’infinito” ed. Caosfera, e viene inserita in diverse antologie e collane di poesia, nel 2016 pubblica “5 poesie” ed. Ilrobotadorabile in serie limitata e l’e-book “Ho chiesto al mare di piangere”. Nel 2017 esce “Non ci sono solo eroi” Ed. NullaDie e l’edizione limitata “Lamine” ed. ilrobotadorabile. Nel 2018 esce “Noi non siamo” ed. NullaDie, nel 2020 pubblica “Disegno papaveri rossi” ed. NullaDie, “Confinamento” ed. limitata ilrobotadorabile e “Dodici confinamenti” ed. abrigliasciolta. Nel 2021 pubblica come curatore ed uno dei sette autori “Voci dal confinamento” ed. NullaDie ed è presente nell’Ebook in lingua inglese “And Magazine” del Dottor Kousik Sastri e nella rivista indiana “Taj Mahal review” del Dottor Santosh Kumar.    

 

 


 

 Dialoga con Serena Rossi / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

Nessun commento lasciato