chiudi | stampa

Raccolta di aforismi di Loredana Savelli
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Panismo

 

 

Essere come un bambù che il vento attraversa e fa risuonare.

Un incontro a tre. Il terzo sei tu.

 

 

*

minaccia

se mi tradisci
troglodisci

*

Taglio di capelli e crisi economica

Si tagliano i capelli coltivando la speranza (che ricrescano).

*

Narciso

Colui il quale del colore non vede il complementare.

*

Poeti e narratori

I poeti reinventano ciò che vedono, i narratori ciò che non vedono.

*

affanni

la gatta si gratta
il poeta si arrabatta
ciascuno lotta

(per l'eternità)

*

Contro-parata

Vista la mala parata, il parà non sparò: si parò.

*

Diritti del lettore

1. Essere ottuso
2. Provarci comunque
3. Confidare nella distrazione dell'Autore

*

Figura e sfondo

Il tempo è una figura concreta sullo sfondo astratto dello spazio.

*

primavera

il piacere innocente dei fiori

e il vento

portatore incosciente

*

La cura

Non il dolore cura le ferite, ma il... beltempo.

*

Possesso

L'unico possesso certo è il proprio bisogno di possesso.

*

La scuola della poesia

Poeti si nasce, ma tutti possono diventarlo frequentando assiduamente la vita.

*

parafrasando Francesco de Gregori

Ogni anno è un nuovo viaggio con miraggio.

*

Chi me lo spiega?

Ciò che comprendo è sempre il contrario.

*

Vero e falso in poesia

Di vero nella poesia c’è che il falso gli assomiglia.

*

Ubbidienza

Mi chiedo se un liquido preferisca la forma di un contenitore alla propria deformità.

*

Alba

Il punto critico della notte.


*

la natura del buio

non viviamo nella luce
siamo la luce
fasciata di un buio fatto a buchi


*

Preghiera dello scrittore

Ti prego,
fa' che io diventi un buon lettore.

*

A condizione che

In amore la carta vincente è amare.

*

Reverse

C’è bisogno del mare per capire il dietro delle cose.

*

Indizi

L'amore lo riconosci perché innesca altri amori.

*

alternanza

nel rumore del mare si alternano
un dolore remoto

e un sereno ricordare

*

distinguo

Il silenzio e la nostalgia: un lago e il mare.


*

Fede

Circuito tra il il cielo e la terra chiuso/aperto dalla libertà.


*

Vita e morte del giusto

Entrare nella vita per un'emergenza d'amore.

*

Il futuro

Il futuro sfreccia bruciando distanze che solo l’amore può recuperare.

*

incontro

e quando le parole difettano
sopraggiunge il silenzio
a suggerirne di nuove
- …
- come hai detto che ti chiami?


*

Credo e fede

Tra credo e fede la differenza è la vita. 


*

Universitari sempre

All'ultimo esame spostano l'appello. Si proproga la vita.

*

elevazione

Cantare eleva gli animi, ma ci sono canti che riportano alla terra.


*

ispirazione

come i salmoni risalgono il monte
così dal mare sgorgano sorgenti

*

Scrivere è

Il gorgoglio di un fiume interrato, un disturbo nel silenzio.

*

la poesia

chiede che le si faccia il vuoto intorno
e rinomina ogni suono "vagito"


*

13 aforismi e non-sense

scampato un giorno
arriva un’intera nottata


*

il cucù segna le ore
ma ne rimane segnato


*

ogni week-end
colpo di scena del precedente


*

due colazioni sul presto
per partire in orario


*

dici buon giorno
ma senza doccia non lo è


*

la tradescantia
ci supera in eleganza


*

ricordi stroboscopici
per cancellare memorie


*

sono la metà della metà
di un’immagine diplopica


*

teatri di vetro
perché infrangono i luoghi comuni?


*

scrivendo si ripercorre la strada
ma aggirando gli ostacoli


*

un ciondolo di pasta di turchese
la credevo una rara pietra turca


*

penso non sia male
intercettare un raggio di sole


*

utilmente capita di sorridere
quando non si ha niente da dire




*

attrazione

è come un filo d’erba

che conosca la crudeltà

dello sradicamento


*

durante

il passaggio di tempo
è un pentagramma che non va a capo

come quando la musica è sospesa
tra una pausa e un’attesa

*

Paternità

I padri sono generati dai figli. A volte sono parti molto molto difficili.

*

Maternità

Un ciclo ininterrotto di gestazione e parto.

*

Preparativi

Prima di partire controlla se hai preso un buon motivo per tornare.

*

volare

gli uccelli cedono alla tentazione del vuoto

*

j’accuse…!

non è poesia
è spremuta di vita

*

Parola di ministro

"Lo Stato italiano risparmia con le scuole private".


*

formiche

un insetto senza ali si preserva da voli illusori

*

open space

Entriamo nella vita non quando si aprono porte ma quando non le vediamo.

*

porte aperte

Ogni linguaggio, prima di essere codice, è predisposizione a comunicare.


*

fuori fa freddo

Hanno detto che conviene essere marionette nelle mani di Dio, che l’amore è finzione e l’universo è il teatro di Dio.



*

Predestinazione

La freccia asseconda l’arciere, non mira al bersaglio.

*

non reversibile

Nel limite cerca la profondità, nella profondità non cercare il limite.

*

come Giano

Ricordare è pietoso, sperare rischioso.

*

Due al prezzo di uno

Trasecolare scoprendo che qualcuno ha già detto esattamente quanto volevamo dire noi. E anche meglio.

*

Andare e tornare

Prima di andare, essere.
Prima di tornare, perdersi.

*

Questione di misure

Il confronto è utile per correggere la misura delle cose, non trascurando la corretta misura di se stessi.

*

domenica mattina

quando prepari il caffè una prima volta e poi una seconda volta per riprovare la sensazione piacevole

*

Rimedi

A me la poesia serve per digerire la vita.

*

Relativo/Assoluto

Ogni relativo è tale perché esiste un Assoluto cui rapportarlo.

*

socraticamente

Tante piccole ignoranze conducono a una grande conoscenza: sapere di non sapere.

*

Diversamente sapienti

L'essere è una forma del sapere.


*

Chi lo sa?

Nessuna persona e nessuna situazione possono essere di ostacolo alla propria realizzazione personale, se si conosca quale essa sia.

*

Scrivere, leggere

Scrivere è quasi una prepotenza. Leggere è un dono.

*

A conti fatti

A conti fatti, donarsi è il metodo più pratico e sbrigativo per liberarsi del proprio ego.

*

Oppure dimenticare

Accogliere proprio quel dolore accanto proprio a quella gioia.
Oppure dimenticare tutto.

*

Nel mezzo del cammin...

Arrivo a metà canzone e mi chiedo: com’è iniziata?

*

Occasionalmente

Poesia d’occasione o occasione di poesia. Per il poeta cambia la forma, non la sostanza.

*

Natale

E’ una favola divina ma la morale è scritta dagli uomini.




*

Uscite di sicurezza

Spesso chi fugge da se stesso finisce in un luogo in cui tutte le uscite sono bloccate.

*

Vita, morte, tempo e altre sciocchezze

Il tempo si ferma quando ci si distacca da se stessi: è questa la morte?

*

Vintage

Al mercato dell’usato, alcuni comprano abiti, altri dignità.

*

Nonsoché

Amare è mettere in comune.

*

Preparazione atletica

Il corpo chiede di parlare: respirare, sbuffare, ansimare, tossire...
Conviene ascoltarlo per non doverlo, di corsa, ricoverare!

*

Voglia di pulito

C’è più poesia nel pulire accuratamente un bicchiere che nel berne il contenuto.

*

Ecologia

Scrivere è un modo per riciclare la vita, riutilizzando le scorie.

*

Guerra impari

La poesia è il più potente avversario della paura.

*

Auto da fé

Credere nel fare non nel dire.

*

Double face

Prima di essere in un certo modo, si è stati l'esatto contrario.

*

Prosa o poesia?

Prosa: poesia che riposa.

*

Rovesciamenti

Se vuoi morire poeta, vivi la quotidiana prosa.


*

Avarizia

Ci attacchiamo più alle nostre parole che alle persone a cui le abbiamo rivolte.

*

Scommessa - citando Blaise Pascal -

Che "tutto" sia grazia potrebbe rivelarsi l’opzione più ovvia, dato che non abbiamo altra scelta.

*

Bilanci

Il mondo si regge sulle preghiere delle vecchiette e sull’energia dei bambini.

*

Ripensamenti

Se guardi il cielo di mattina, è plausibile che la sera prima ti sia sbagliato.

*

Poesia

L'intervallo tra ora e mai più.

*

Coniugazioni

Il tempo coniuga i suoi tempi: il presente sarà passato. Sempre imperfetto.

*

Serenità ed equilibrio

La serenità è un punto fermo laddove tutto si muove.

*

L’equilibrio è attrarre l’esterno verso l’interno.


*

Annuncio

Il martedì e’ disponibile a collaborare con il mercoledì, a patto di chiudere i conti col lunedì.

*

Amare

Perché non si ama con distacco, non si ama del tutto.

*

Figura/sfondo

Esistono figure utili solo a far risaltare lo sfondo.

*

Domande di senso

La fede adulta, oltre a non aspettarsi risposte, non pone neanche domande?

*

La solitudine

Un sordomuto dice a se stesso: "Sono in ottima compagnia".

*

Ordine

La mattina, al risveglio, ripiego in bell'ordine sotto il cuscino i pensieri della notte, e la sera so dove trovarli.

*

Guidare

C'è una condizione particolare in cui ciascuno si mostra esattamente per quello che è: quando guida.

*

La solitudine

La solitudine è un modo diretto per fare le presentazioni con se stessi.

*

Dove e come guardare

Se mi stai di fronte il mio orizzonte è limitato ma forse comincio davvero a osservarti.

*

In soffitta

Cercando le soluzioni dei problemi, può capitare di imbattersi proprio nei problemi.

*

Notte d’estate in città rumorosa

Concerto per quartetto di nervi tesi.

*

Vincere

Perdere è il prerequisito per vincere.

*

Pioggia

Se la pioggia fosse acqua che pulisce, non servirebbero gli ombrelli.

*

Un vigliacco

Un vigliacco interrogato dalla propria coscienza risponde solo in presenza del suo avvocato.

*

Proporzione

L’attitudine ad amare sta all’amare come la scuola sta alla vita.


*

Parlare chiaro

Chi allude, illude.

*

Identità

L’identità è aderire ad un io che si trasforma giorno per giorno.

*

Uscire e rientrare

Per rientrare in casa mia ho bisogno di sbattere contro una porta chiusa.

*

Regali

Ci siamo trovati tra le mani non l’amore ma persone da amare.
Ci aspettavamo un regalo incartato meglio.


*

Accessori

In un paese in cui si è sordi alla musica e alla poesia, la dignità umana tende allo zero.

*

Prima e dopo

Al risveglio sono effimeri i sogni. Prima, ossessioni.


*

Famiglia

La mattina ha "loro" in bocca.

*

Questione di pronomi

Il grado di civiltà di una società è proporzionale all'uso che fa della parola “noi” e alla fierezza con cui la pronuncia.


*

Risarcimenti

Le lacrime, quando siamo guariti, sono la conferma che ci eravamo fatti male.

*

Opzioni

Devo decidere se chiudere le comunicazioni o comunicare le chiusure.




*

Interrogazioni

Un bocciolo di rosa è un'interrogazione al nuovo giorno.

*

Oneri o onori?

Onori: oneri non sop-portati.



*

Tempo sprecato

Il tempo ritrovato, più di quello perduto, ci fa rimpiangere di averlo, in ogni caso, sprecato.


*

Alternativa

Smettendo di amare gli altri si rischia di cominciare a odiare se stessi.


*

Rimedi

Quello che faccio è il rimedio per quello che non ho fatto.

*

Sulla coerenza

La coerenza è fede o la fede è coerenza?

*

Nuove parole o nuovi significati?

Quando le parole finiscono, si prepara il terreno per riceverne di nuove e/o  con un nuovo significato.

*

Sui ricordi

La mente cataloga certi ricordi come inutili.
Sorprendentemente, essi ritornano. Nella vita onirica e nell’immaginazione non sono affatto inutili!

*

Spettatori

Siamo spettatori della nostra vita. Guardiamo con occhi vergini una replica infinita.


*

Bisogno di amare

Amare è rispondere a un bisogno. Quale?

*

Equilibrio

Mantenere un costante senso di insoddisfazione può contribuire a dosare il nostro ego desiderante.

*

Nutrizione e sazietà

L'amore nutre, ma non sazia il bisogno d'Amore.

*

Sulla generosità e il suo contrario

La generosità è saper rischiare.

L'avaro si ritiene prudente ma, più esattamente, è vigliacco.

*

Amore aereo

I pollini sono sensualità allo stato aeriforme.

*

Distanza di sicurezza

L'amore è porre tra sé e l'amato la giusta distanza.

*

Viaggiare

Ogni viaggio è il riassunto delle puntate precedenti.

*

La serietà

La serietà è il contrario della pigrizia.

*

Tempistica

Se arriviamo in ritardo ad un appuntamento, nello stesso tempo siamo in anticipo per un altro.

*

Pasqua

Se c’è il sole, l’attesa è speranza.
Se il sole manca, l'attesa è una speranza promessa. 

*

Ascincronia comunicativa

Quando gli altri cominciano a parlare... è perchè noi stiamo zitti.

*

Narrazioni

Talvolta la vita coincide con la sua narrazione.

*

Corse di cavalli

La sconfitta svela le auto-illusioni.

Quando tocchiamo con mano i nostri limiti, realizziamo di aver puntato sul cavallo sbagliato: noi stessi.

*

Terapie estreme

La poesia rianima corpi già in via di putrefazione.

*

Sinonimi o contrari

Nell’elenco alfabetico, scrivere sta dopo parlare.
Nella vita reale, scrivere,
a volte, sta al posto di parlare.

*

Rughe

Le rughe, come solchi di un disco, raccontano la musica che è accaduta.

*

Essenza e apparenza

Le tenebre sono la parte coperta del sole.

*

Debiti

L'amore, se rivolto ad una sola persona, ci rende debitori verso il resto del mondo.

*

Ipocrisia

Il peggior ipocrita dissimula l’amore che non prova.

*

Maschere

Che almeno il male non sia mascherato di bene!

*

Diagramma di flusso

Svegliarsi per ostinazione,
continuare per inerzia,
finire per amore.
Torna indietro.
Svegliarsi per ostinazione,
continuare per inerzia,
finire male!

*

Prove e controprove

Ogni prova da superare, prova ciò in cui credi.

*

Mestieri

Di mestiere il lunedì fa l'allenatore del martedì.

*

Sulle bugie

Il silenzio è una forma raffinata di bugia. Le bugie sono una forma sguaiata di silenzio.

*

Autodifesa

Le emozioni sono una strategia per difendersi dall'ignoto.

*

Sogni 2

Svegliarsi dal sogno è condizione necessaria per sognare la realtà.

*

Sogni 1

Quando i sogni si realizzano si esaurisce la capacità di sognare.

*

Riconoscimento

Un volto amato è la sintesi di volti amati prima.

*

Antipatie

L'antipatia verso se stessi ci fa simpatici agli altri.

*

Sfide

In amore vince chi non fugge.

*

Ignoranza

Non può mancarti ciò che non conosci.

*

Perbenismo

Il perbenismo è la favola che ci raccontiamo di sera per paura del buio.

*

Furbizia

Grande è la furbizia di un aguzzino che infierisce su una vittima che non sa di esserlo.

*

Libertà

Chi sa ubbidire alla realtà è in grado di essere libero.

*

Dare e possedere

Dà la vita chi veramente la possiede.