chiudi | stampa

Gaetano Lo Castro
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Halloween vs Ognissanti

"E come a li orbi non approda il sole,

così a l'ombre quivi, ond'io parlo ora,

luce del ciel di se largir non vole."

 

Purgatorio (XIII, 67-69)

 

 

Halloween contro Ognissanti.

La notte del 31 ottobre si festeggia Halloween, mentre il giorno del 1° novembre si festeggia Ognissanti. Quella di Halloween è la festa pagana della tenebra e della morte. Che si contrappone a quella di Ognissanti, la festa cristiana della luce e della vita. La prima sta sempre più oscurando la seconda, con l'intento di soppiantarla del tutto. Di trasformare la grandezza e la bellezza del dono della vita, che ha un senso e una meta, in una edonistica carnevalata, finita la quale non c'è che il nulla.

Questo è solamente un esempio emblematico di ciò che sta avvenendo nella società occidentale, in questo tempo sempre più tenebroso, sempre più paganizzato e scristianizzato. È un esempio della lotta tra luce e tenebra. E ora quest'ultima sta prevalendo. A tal punto da non far più discernere il bene dal male, tanto da far scambiare l'uno per l'altro. Tanto che ora i delitti sono diritti, l'immoralità è libertà, la via verso l'abisso è progresso.

In questa lotta, una cosa che amareggia, è il fatto che molti di coloro che devono essere i portatori di luce, i cristiani, sono invece diventati più o meno propagatori di tenebra. Trascinati dalla corrente conformistica del mondo, dalle sue mode e ideologie, anch'essi contribuiscono a portare oscurità, invece di essere cristofori. Molti figli della luce sono divenuti figli della tenebra.

In questo tempo di estesa apostasia, di catastrofi e di guerre, descritto dal libro profetico dell'Apocalisse (Rivelazione), per completare il quadro manca soltanto la manifestazione dell'Anticristo.

Che è già tra noi.

Maranatha!

 

*

La memoria smemorata

Tutti sanno che il 27 gennaio di ogni anno ricorre il giorno della memoria, per ricordare i circa 6 milioni di ebrei, vittime della barbarie del nazismo.

Viene da chiedersi: perché non c'è anche un giorno analogo per ricordare i circa 100 milioni di vittime causate dalla barbarie del comunismo? E perché non c'è neanche per i circa 70 milioni di cristiani, vittime di duemila anni d'ininterrotta persecuzione? E ci sarà mai un giorno della memoria per ricordare i molti milioni di bambini, vittime della barbarie dell'aborto?

C'è una certa memoria smemorata, che ricorda ciò che vuole ricordare, e dimentica ciò che vuole dimenticare.

Ma fin quando potrà farlo?

 

*

150° anniversario pirandelliano

150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello.

1867 28 giugno 2017.

L'eminente autore siciliano nacque nella località detta Caos, nei pressi della millenaria città di Agrigento, ai suoi tempi chiamata Girgenti. Drammaturgo, scrittore, poeta, premio Nobel per la letteratura nel 1934.

 

 

*

Taormina Book Festival

Taormina, 24-28 giugno 2017, VII edizione.

Tema di quest'anno: padri e figli.

Le fascinazioni della letteratura unite alla bellezza di un luogo unico al mondo. È l’equazione perfetta di TaoBuk, festival letterario internazionale, che raccoglie la tradizione di Taormina quale capitale cosmopolita della letteratura.

 

(TaoBuk.it)

 

*

Agrigento rappresenterà l’Italia

Il parco archeologico della Valle dei Templi di Agrigento è stato selezionato su un centinaio di concorrenti siti italiani. Quindi rappresenterà l'Italia in ambito europeo nel concorrere al "Premio paesaggio del Consiglio d'Europa".

Il progetto "Agri Gentium" è stato riconosciuto di par­ticolare eccellenza, volto alla tutela e alla valorizzazione del paesaggio e del patrimonio materiale e immateriale, attraverso la valorizzazione di tutte le componenti storico-culturali.

 

*

Palermo capitale della cultura 2018

La storica città di Palermo è stata designata quale capitale italiana della cultura per il 2018.

Lo ha annunciato il ministro dei beni culturali e del turismo Dario Franceschini, con la seguente motivazione:

«La candidatura è sostenuta da un progetto originale, di elevato valore culturale, di grande respiro umanitario, fortemente e generosamente orientato all'inclusione, alla formazione permanente, alla creazione di capacità e di cittadinanza, senza trascurare la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni artistiche contemporanee.»

 

*

Taormina International Book Festival

Taormina International Book Festival

dal 10 al 17 settembre 2016

 

Le fascinazioni della letteratura unite alla bellezza di un luogo unico al mondo. È l’equazione perfetta di Taobuk, festival letterario internazionale, che raccoglie la tradizione di Taormina quale capitale cosmopolita della letteratura, e delle arti in genere, rifugio di personalità eccentriche ed eccellenti, da Tennesse Williams a Truman Capote, da Picasso a Richard Strauss.

Il Festival è ideato e diretto da Antonella Ferrara e Franco Di Mare.

Ogni anno Taobuk sceglie un tema, attorno al quale prende forma il calendario di incontri, con il concorso di autorevoli scrittori, pensatori ed artisti, in un serrato fluire di idee, novità.

Al centro della kermesse la letteratura, attraverso il punto di vista di scrittori internazionali. Il cartellone di Taobuk, tuttavia, si impreziosisce anche di mostre, spettacoli teatrali, pièce di danza e retrospettive cinematografiche, in suggestive location, prima fra tutte il Teatro Antico, insieme ai palazzi della Città e ai grandi alberghi.

 

(Dal sito taobuk.com)

 

*

Sicily: culture and conquest

"Sicily: culture and conquest."

Questo è il titolo della mostra con cui il British Museum di Londra rende omaggio alla Sicilia e ai suoi 4.000 anni di storia. La singolare storia dell'isola più grande e più bella del Mediterraneo, centro del Mare Nostrum, triangolare ombelico del mondo. Oltre 200 preziosi oggetti, tra cui l'emblematico busto di Federico II, lo "stupor mundi", vengono esposti dal 21 aprile al 14 agosto 2016.

 

*

Pi Greco Day

14 marzo, festa mondiale del Pi Greco Day.

3,14 è un numero famoso e "magico", irrazionale e trascendente, che esprime il rapporto tra la circonferenza e il suo diametro. Un numero frutto del genio di Archimede, matematico, fisico, inventore. Archimede di Siracusa è uno dei più grandi scienziati della storia.

Sembra una festa soltanto per la matematica, e invece il "re dei numeri" è importante per tante attività umane, da quelle quotidiane alle missioni spaziali. Si può affermare che il mondo ruoti attorno al pi greco.

Il pi greco si festeggia il giorno del 14 marzo perché nel sistema anglosassone questa data si scrive 3.14. Questa festa è cominciata nel 1988 per iniziativa del museo Exploratorium di San Francisco, il padre di tutti i musei della scienza.

La città di Siracusa ha inaugurato un monumento al suo illustre figlio. Questa storica città siciliana ha tra l'altro generato la genialità di Archimede e la santità di Lucia.

 

*

La festa di Sant’Agata

Il 5 febbraio a Catania è la festa di Sant'Agata, la terza festa cattolica al mondo per numero di fedeli.

Agata era una bella ragazza di una famiglia catanese altolocata del III secolo dopo Cristo. Fu martirizzata durante la crudele persecuzione contro i cristiani dell'imperatore romano Decio. La giovane Agata testimoniò con grande eroismo la propria fede cristiana.

Che esempio per la nostra tiepida fede, che scende facilmente a compromesso con le mode e le ideologie del mondo!