chiudi | stampa

Raccolta di pensieri di Federico Cesareo
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Natale

Spettacolo terno come la vita, sempre nuovo come la speranza è la nascita di un bambino. La nascita del Bambino Gesu', la storia piu' bella del mondo si ripete ogni anno, puntualmente e sempre con lo stesso fascino, sempre con lo stesso mistero di gioia. E' la notte del 24 Dicembre. Rompono il silenzio che regna in quell'aria gelida le campane della citta' che suonano il " Gloria " . Esse con il loro arcano linguaggio, spuntano nell'aria fredda della notte il messaggio di pace a tutti gli uomini di buona volonta'. Nel lungo respiro nostalgico :" Luce dona alle menti e pace infondi nei cuori"

Si dimentica per un istante tutte e tutti e si vivono momenti di paradiso. Il gaudio e una grande pace scendono negli animi. 

E' nato , e' nato Gesu', il previsto dai profeti,l'atteso delle genti. Motte d'incanto e notte d'amore! Nulla e' piu' bello che rigodere delle gioie dei Natali piu' cari. Quanti ricordi in fondo ai nostri cuori! Ci ritroviamo fanciulli nel calore della famiglia davanti al presepe da noi allestito e riviviamo i cari e dolci ricordi dei nostri Natali piu' belli attraverso la gioia di nostri cari.. Che le feste del Natale e del Capodanno siano piene di grande felicita' per tutti noi cari! 

Il Bambino Gesu' venga ancora a nascere nel cuore di ognuno e a tutti infonda sempre fede, coraggio e speranza.

*

Natale 2013

Ricorre la festa del santo Natale, piena di poesia e di fede,cara a tutti i cuori e sotto tutte le latitudini. Il mattutino suono della pastorale intonato dalla musica cittadina e le novene degli zampognari riportano in tutti noi, i dolci ricordi della fanciullezza, il fervore delle nostre famiglie che fedeli alla tradizione seppero imprimere nelle nostre anime fanciulle la comprensione del sentimento religioso che inizia con la nativita' del nostro Gesu'. Che le feste del Natale siano piene  di felicita' per tutta l'umanita' . Il Bambino Gesu' venga ancora a nascere nei nostri cuori ed infonda  fede, coraggio e speranza. Anche nelle regioni del globo terrestre dove non si osserva la religione cattolica non mancano anime cristiane di europei e missionari che diffondono la dottrina di Cristo. Non vengano i materialisti a dirci che la nascita di Gesu' in un gregge e scaldato dal fiato di un bue e di un asinello sono delle aggiunte di pura leggenda. . Noi faremo in modo che questa leggenda passi di generazione in generazione attraverso i secoli come un soffio di mitica poesia, che ci fanno vibrare di emozioni. Oh gentile forza dei cuori del mondo, rimani fra noi oggi perche' noi ricercheremo in ogni tempo, la gioia di vivere qualche ora nell'intramontabile sogno.

*

Cambiare per migliorare le nostre condizioni

Cambiare, cambiare, cambiare ed ancora cambiare. Questa è la  parola d'ordine della vita moderna. Eppure mi sembra che l'entusiasmo di una volta per i nostri mutamenti e le nostre necessita' oggi ci spingono ad osservali sotto una prospettiva temporale molto ristretta.

Il fatto che potrebbe esserci una fine totale dei sani mutamenti strutturali nella societa' odierna porta al declassamento di una stolta politica che non ha saputo, purtroppo fare nulla nel passato e che ci arreca danni indelebili nella societa' umana odierna. Un ragazzo di oggi non riesce piu' a crescere per il futuro ed alla fine si ferma quando raggiunge lo stato adulto benche' il raggiungimento della sua maturita' stia appena cominciando.

Che vita e che cos'altro potrebbe succedere se la curva esponenziale si piega in giu' e si appiattisce diventando una " curca S" o curva logistica di crescita zero.

*

Per evitare guerre nel mondo

Allo stesso modo, lo stato di pace cui l'umanita' puo' aspirare non è la cessazione definitiva delle minacce di guerra, ma la disponibilita' di mezzi adatti a fronteggiare queste minacce. La coesistenza di civiltà e modi di vita diversi, le differenze di religione e di costume, le competizioni tra individui e gruppi, i contrasti d'interesse, non sono condizioni di cui si possa prevedere l'annullamento. A mio avviso, senza quelle condizioni, l'umanita' si ridurrebbe ad una massa piatta ed amorfa senza possibilita' creative, senza alternativa di vita, percio' destinate ad una lenta agonia....Nel mio modesto parere, la pratica effettiva di tolleranza, liberta' dei civili, sostituibilita' delle gerarchie politiche neglette, il compromesso di interessi contrastanti, lo scambio di uomini e di idee tra paesi diversi, sono alcuni degli strumenti di cui l'umanita' deve disporre per superare le minacce di  una guerra. Federico Cesareo

*

La vita attuale di un popolo

Nella maggior parte dei casi, la Natura e' una, le sue leggi sono ovunque le stesse, si accordano, trovano una soluzione ed una corrispondenza nelle diverse ideologie politiche e a differenti gradi. Ma i confini che determinano tali sistemi sono oime' spesso ingannevoli e comunque fissati secondo criteri che esclude il genere umano.Secondo me il problema non e' quello di spiegare, a partire dall'uomo, certi dati enigmatici della politica attuale ma far luce su leggi della natura a cui noi tutti esseri viventi apparteniamo- Federico Cesareo

*

Il futuro in noi

Ognuno di noi costruisce il futuro nel paese dell'anima.Ci rallegriamo del futuro a partire dal luogo dove siamo stati pił felici nella vita. E' la casa dove siamo vissuti, i nostri sogni fatti con i nostri genitori, dove abbiamo trascorso l'infanzia, dove abbiamo giocato, dove abbiamo commesso i primi peccati! smack...

*

Vita attuale

Eppure in nessun altro momento storico gli uomini hanno avuto nelle loro mani altrettanti mezzi e strumenti decisivi per fronteggiare le difficolta' dell'ora presente

*

La vita odierna

Se di qualche cosa a volte mi rammarico, non e' gia' nel mio ottimismo, della mia fiducia, dei miei atteggiamenti euforici verso la storia, che non sono mai esistiti e non mi sono congeniali, ma piuttosto dell'amarezza e dell'insistenza di alcune scene della politica odierna.

Federico Cesareo