chiudi | stampa

Raccolta di poesie di Dora Millaci
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Le piccole cose

Quando ti sentirai perso
chiudi gli occhi e aspetta
in quel momento avvertirai un soffio
un sospiro
e così saprai 
che ti sono accanto.

Quando ti sentirai solo
nelle notti buie
chiudi gli occhi 
e ascolta il tuo cuore
ad ogni battito io ci sarò
con le mie parole a riscaldarti l'anima.

Quando penserai di non avere più nulla 
per cui vivere
apri gli occhi e guarda il mondo
mi troverai nelle più piccole cose
che ti appariranno dinanzi
io sarò sempre con te.

*

TU

Ricordo il tuo profumo

l’oro dei capelli

il cielo racchiuso negli occhi tuoi

 

Eterea creatura

così fragile

così forte

così dolce

così…

 

Tanto mi hai insegnato

piccola figura del creato

quanta allegria nei tuoi sorrisi

dolce amica mia

 

Niente ti spaventava

il temporale a te s’inchinava

brillavi più delle stelle

tanto era bella la tua anima

 

Quanto amore hai donato

quanto amore mi hai insegnato a dare

quanto amore…

 

Ti cerco ancora nelle pieghe del cuore

ti cerco nei tramonti scrutando l’orizzonte

ti cerco nei visi sconosciuti

 

Tu, ora lontana

impalpabile più di prima

mi avvolgi ancora nelle notti

in cui tremo di paura

 

Donna

Moglie

Madre

Amante... TU


*

Ricordi

Foglie degli alberi

dai riflessi dorati

che ondeggiano dolcemente

come fosse un ballo d’altri tempi

rievocano cari ricordi di gioventù

di un mondo passato

ma ancora vivo

nei miei occhi e nel mio cuore

tanto da poterlo toccare.

 

E’ quindi ancor viva

la tua immagine

la tua bellezza eterea

il tuo sorriso scanzonato

le tue risate spensierate.

E qui sogni

che assieme facevamo

incrociando gli sguardi

e volgendoli all’orizzonte.

Ieri così lontano

oggi vicino

ieri irraggiungibili

oggi possibili.


Poi socchiudo gli occhi stanca

e mi accorgo così

con un velo di tristezza

che la tua mano

non stringe più la mia.

Hai seguito quel vento

forse troppo presto

e senza di me.


*

CHIARO DI LUNA

Lo splendore della luna
illuminava il tuo ricordo
meraviglioso oggi, come allora
nella pacatezza della marea
che con lei mi conduceva
su spiagge sconosciute.

Laggiù mi abbandonai
ritrovandomi solo
coi miei pensieri
ma pieno di te, di noi
dei momenti d'oro
della nostra gioventù
che non tornerà più.

Socchiudo ora gli occhi
a questa notte ancora giovane
sorridendo soddisfatto come un bimbo
il cuore colmo di novella gioia
posso assopirmi felice

Ho ritrovato per un momento
ciò che temevo d'aver perduto
quel frammeto di cuor
che la luna nuova
questa notte ha illuminato