Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 566 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Oct 20 08:12:06 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Dio e il suo destino

Argomento: Fede

di Alberto Castrini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/07/2017 21:48:41

Dio e il suo destino è un libro provocatorio, già dal titolo e dalla dedica: “A chi ha perso Dio a causa di Deus”.

Vito Mancuso affronta il problema con coraggio, senza paraocchi, iniziando con la distinzione fra Dio e Deus che è la sovrastruttura della divinità inventata dalla nomenclatura.

Ed allora bisogna costruire un nuovo Dio ed il libro continua con provocazioni e stimoli continui.

Perché Dio serviva, anche nei tempi antichi, per mantenere aperta la mente alla trascendenza e la religio tesseva la societas mentre la sua assenza la sfilacciava.

Perché, citando Wilde “Una carta geografica senza l'isola di Utopia non merita nemmeno uno sguardo perché escluderebbe l'unico paese al quale l'Umanità approda in continuazione”.

Gli gnostici sostenevano che c'era il Dio della creazione e quello del governo del mondo.

Il cattolicesimo, al contrario dello gnosticismo, non si pone il problema della presenza del male che è invece (non dimentichiamolo) una creazione di Dio. E, se Dio è onnipotente, perché non lo contrasta?

Nessuno vive senza credere, si deve dire in quale Dio si crede o non si crede, senza più rifugiasi nei recinti dell'istituzione.

Citando Marco Aurelio : “Ognuno vale tanto quanto le cose di cui s'interessa”.

E, precisa Spinoza: “Tutta la felicità o infelicità risiede solo nella qualità dell'oggetto al quale l'amore ci lega”.

Il vero problema non è se esiste o meno Dio ma è l'identità di questa Realtà.

Viene poi evidenziato come il Dio della Bibbia approvi anche lo sterminio.

Se ci fosse solo Dio al comando del mondo non esiterebbe la libertà, per questo non è ancora nata la libertà nelle menti che che vedono il mondo sottoposto al Governo di Dio (meglio di Deus), ad esempio per l'Islam Dio è solo onnipotente, non esiste alcun patto con l'uomo.

In conclusione, il libro è una dichiarazione d'amore per Dio che deve però essere liberato dal Clero per salvare il mondo, come diceva Teilhard De Chardin, uno dei pensatori più citati assieme a Schweitzer.

Si tratta di un testo denso, forte, che per il suo coraggio intellettuale non lascia indifferenti e pone domande che stimolano credenti e a-teisti.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alberto Castrini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alberto Castrini, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Religione ] Senza Dio di Giulio Giorello (Pubblicato il 13/08/2020 22:07:59 - visite: 37) »

:: [ Storia ] Hitler di Joachim Fest (Pubblicato il 16/04/2020 22:36:02 - visite: 110) »

:: [ Storia ] I Crociati di Johannes Lehman (Pubblicato il 18/03/2019 23:47:08 - visite: 278) »

:: [ Storia ] La Grande guerra, un racconto in cento immagini (Pubblicato il 10/01/2019 22:19:04 - visite: 219) »

:: [ Letteratura ] la lotta col demone: hölderlin, von kleist, nietzsche (Pubblicato il 20/12/2018 21:46:34 - visite: 283) »

:: [ Politica ] La scuola dei dittatori di Ignazio Silone (Pubblicato il 27/06/2018 21:32:02 - visite: 266) »

:: [ Musica ] Guida al teatro d’Opera di Aldo Nicastro (Pubblicato il 16/05/2018 22:11:43 - visite: 244) »

:: [ Letteratura ] Louis-Ferdinand Céline gatto randagio (Pubblicato il 29/05/2017 22:10:59 - visite: 630) »

:: [ Musica ] Mille e una Callas. (Pubblicato il 20/05/2017 22:37:47 - visite: 555) »

:: [ Arte ] Da Hayez a Boldini. (Pubblicato il 06/05/2017 22:03:47 - visite: 466) »