:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Attenzione, dal 18 al 29 luglio 2024 è prevista una prima parte di lavori di manutenzione sul sito LaRecherche.it pertanto non sarà possibile, in tale periodo, registrarsi o autenticarsi, non sarà possibile pubblicare, commentare o gestire i propri testi in nessuna forma ma sarà possibile solo la consultazione/lettura del sito ed eventualmente la eliminazione dell'utenza di chi ne farà richiesta. Una seconda parte è prevista dopo la metà di agosto, le date saranno comunicate. Ci scusiamo per l'eventuale disagio. Ovviamente se riusciremo ad accorciare i tempi lo comunicheremo.
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 113 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jul 17 14:08:09 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

L’eloquenza del segno

Argomento: Arte

di Anna Laura Longo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/06/2024 10:45:14

Una profusione di segni ci viene incontro attraverso le opere di Carla Accardi, attualmente in visione nel Palazzo delle Esposizioni in Roma. Tale impellente ondata di segni porta alla ribalta una variabilità inesausta di direzioni, andamenti, proporzioni. L'assetto dimensionale è indagato con cura e con una grande libertà di espansione.
La mostra antologica arriva in occasione del centenario dalla nascita dell'artista e proseguirà sino a inizio settembre 2024. Le curatrici sono Daniela Lancioni e Paola Bonani.
La distribuzione dei vari elementi segnici avviene su tutte le parti della tela o della struttura installativa predisposta.  Da questo sistema intricato e proliferante non si viene tuttavia inghiottiti. La costruzione infatti non è mai stancante: è come se un vento aleggiasse con una giusta e proporzionata forza di propagazione e con una spinta variabile.
Il singolo elemento appare a volte ingigantito altre volte trattenuto nell'esiguità di un tratteggio o nella minima esplosione di un accenno vigoroso o lieve. In diversi casi esso viene ad essere ribaltato, parzialmente ruotato o rappreso, ma in ogni caso fatto oggetto di una replicazione costante e strenua.
La replicazione, come già detto, avviene all'insegna della varietà e si offre a una maturazione istantanea. Curvato e spesso disallineato il segno si offre  dunque in tutta la sua grinta promettente. Senza tuttavia arrivare ad essere pienamente  sviscerabile. In un periodo in cui sorge anche il grafismo musicale Accardi produce la propria avventura estetica originale e particolarmente eloquente. L'occhio si arrende con facilità a questa massa brulicante e inattesa. Nella scelta del bianco e del nero si riscontra una maturità avvincente. Nel dispiegamento del colore  si instaura una densità e una forza trainante. 
La rivolta del segno in Carla Accardi si associa evidentemente alla rivolta femminile. In tal senso la parola liberazione si addice a questo percorso L'immediatezza della stesura, dal punto di vista tecnico-operativo, va di pari passo con la necessaria immediatezza che va a interessare anche la ricezione. L'osservatore  o l'osservatrice prende atto di come possa essere notevolmente estesa la gamma di soluzioni possibili. E - anche - di come degli elementi statici possano a tutti gli effetti rivelarsi magnificamente danzanti. E così il segno, sfrondato  e  al contempo improntato a mobilitazione interna, ci invita a pensare che si sia in  presenza di un'autentica e valida immissione (e conseguente emissione ) di energia.
 
Coordinate e indirizzo di riferimento:
Palazzo delle Esposizioni Via Nazionale 194 - Roma
www.palazzoesposizioniroma.it
 
 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Anna Laura Longo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Anna Laura Longo, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Arte ] Il criterio di dissoluzione nell’arte di Anselm Kiefer (Pubblicato il 06/02/2024 15:18:22 - visite: 205) »

:: [ Arte ] Il criterio di dissoluzione nell’arte di Anselm Kiefer (Pubblicato il 06/02/2024 15:16:47 - visite: 120) »

:: [ Arte ] Il legame connettivale tra luce e tempo in Olafur Eliasson (Pubblicato il 22/06/2023 11:05:14 - visite: 432) »

:: [ Musica ] La perfettibilità mozartiana indagata da Alfred Tomatis (Pubblicato il 22/03/2023 13:35:04 - visite: 361) »

:: [ Cinema ] Il malinconico garbo di Ruth Beckermann (Pubblicato il 06/12/2022 14:00:10 - visite: 257) »

:: [ Musica ] Nel sussurro perdurante di Éliane Radigue (Pubblicato il 21/06/2022 12:56:08 - visite: 268) »

:: [ Musica ] Suono saldo, magmatico, proiettivo in Fritz Hauser (Pubblicato il 13/04/2022 08:45:37 - visite: 323) »

:: [ Danza ] Un’attestazione di esistenza (Pubblicato il 08/03/2022 17:22:40 - visite: 382) »

:: [ Musica ] Inatteso e denso viatico (Pubblicato il 27/12/2021 10:59:16 - visite: 456) »

:: [ Musica ] Suggestioni dal festival ManiFeste di Parigi-edizione 2021 (Pubblicato il 13/07/2021 13:38:03 - visite: 1058) »