Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 160 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Aug 3 07:43:09 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

E lucevan le stelle

di Glauco Ballantini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 30/10/2019 08:17:59

Arrivò alla stazione in anticipo, doveva vederla per l’ultima volta, poi non sarebbe accaduto più. Mise l’auto al parcheggio lato terra per non entrare dall’ingresso principale della stazione da dove sarebbe entrata Vannina.
L’ultima cosa che si erano detti, il giorno prima era che non si sarebbero più rivisti. Le condizioni della loro breve storia erano da subito state queste. D’altra parte lui sarebbe dovuto tornare al suo lavoro dopo quella breve vacanza di fine estate per andare a trovare i suoi, e lei sarebbe dovuta partire per l’Australia, dove la attendeva il suo nuovo lavoro.
“Ho deciso di chiudere per ora mia vita in Italia, non so quanto starò ma non sarà per poco”.
“Che vai a fare laggiù?” gli chiese.
"Vado a fare lo stesso lavoro che faccio qua, c'è una mia lontana parente che lavora in un ospedale vicino a Merbourne che mi ha sempre detto che se volevo andare laggiù il lavoro non mancava, potevo essere ospitata da lei e poi, se mi trovavo bene, prendere casa là. Ed è quello che avrei intenzione di fare".
La loro storia era nata già segnata per volontà di entrambi, anche se a vederli sembrava esserci il rammarico per essersi costretti in quelle anguste mura. Erano diversi e uguali ai personaggi di “Ultimo tango a Parigi”: segnati fin dall’inizio.

Qualche mese dopo da quel giorno alla stazione,quando la vide partire, gli arrivò una strana lettera da un posto che non aveva mai sentito nominare, la aprì con curiosità di bimbo…

Caro…,
Ti ho ingannato, perdonami.
Non sono andata lontano come ti avevo detto, ma in una clinica per essere curata, con poche speranze.
Giacché ricevi questa lettera, tutto è stato vano.
Le poche parole che ci siamo scambiati durante i giorni felici della nostra estate non so come tu le abbia interpretate. Da parte mia erano poche per mantenere il segreto.
Ti ho visto alla stazione il giorno della partenza, sai?
Non dovevi, ma mi ha fatto piacere.
Ho pensato a te e ai miei, anche loro ignari.
Ho voluto fortemente così! Non volevo che vedeste quest’ultima parte della mia vita.
L'ho fatto a fin di bene.
Per sempre.

Vannina


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Glauco Ballantini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Glauco Ballantini, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Max Stirner (Pubblicato il 01/07/2020 12:16:18 - visite: 35) »

:: Millenovecentosedici (Pubblicato il 22/06/2020 12:16:37 - visite: 48) »

:: Il sottotenente Vanità (Pubblicato il 01/06/2020 12:06:12 - visite: 142) »

:: Il Rasoio (Pubblicato il 20/05/2020 09:37:24 - visite: 88) »

:: Igor Michail (Pubblicato il 22/01/2020 09:40:59 - visite: 201) »

:: La quarta testa di Dedo (Pubblicato il 08/11/2019 10:21:56 - visite: 175) »

:: L’ultimo torneo del secolo (Pubblicato il 24/10/2019 10:22:38 - visite: 145) »

:: La repubblica di Wamar (Pubblicato il 27/03/2019 16:39:19 - visite: 266) »

:: Ottavio Pratesi (Pubblicato il 18/03/2019 10:40:36 - visite: 249) »

:: Il Batavo (Pubblicato il 08/02/2019 12:36:38 - visite: 721) »