Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 127 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Sep 15 23:51:50 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sogno di fine inverno

di Giuseppe Paolo Mazzarello
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/04/2020 21:07:04

- Tra le notizie, Fatto, nel foglio tuo sempre sonanti...
Carducci aveva scritto qualcosa di simile, ricordando di essersi addormentato a Luglio, a Bologna, leggendo l'Iliade. Ivàn Romànovic si era addormentato a Marzo, a Genova, reclinando il capo su di una copia del “Fatto Quotidiano”. Scriveva Charles Bukowsky: trovate un uomo che viva da solo e abbia la casa perfettamente in ordine e avrete trovato un uomo detestabile. Tuttavia non bisogna esagerare: se fare le pulizie era un sogno, una colf attiva – si fa per dire – in nero era un incubo. Aveva appena letto: “Il paziente zero rientrò il 25 gennaio dalla Germania”; allora la peste, che il tribunale di Sanità aveva temuto che entrasse nel Milanese con le bande alemanne, c'era entrata per davvero. Continuò: “C'è la prova: il nostro clima [italiano] favorisce la vita del virus”; allora don Ferrante poteva liberamente credere che la morìa fosse dovuta alla fatale congiunzione di Giove con Saturno. - Brucerete Giove? Brucerete Saturno? Nel 1348, uno del Decamerone, avrebbe potuto così novellare sul Fatto: Gianni accetta di fare incantesimo a Gemmata perché possa essere a turno donna o cavalla. Mentre allo scopo s'impegna con la donna, Pietro marito di Gemmata s'intromette e rovina tutto: no, la coda non s'aveva da fare. Niente coda niente incantesimo. Il ventisette del mese sul Fatto si scrisse che, nei laboratori di Wuhan, era tradizione maneggiare virus e provette. Invece il sogno si fece l'undici di Marzo nell'Anno del Signore 2020, che fuori di casa faceva ancora un gran freddo. Al risveglio, Carducci trovò una figlia che cantava e l'altra che cuciva a macchina. Ivàn si destò e non si ritrovò a leggere l'Uomo Qualunque, come avrebbe voluto: eppure, era proprio quello che lui era. Scrisse Italo Svevo alla fine della sua 'Coscienza': - Quando i gas velenosi non basteranno più, un uomo fatto come tutti gli altri, nel segreto di una stanza, inventerà un esplosivo incomparabile.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giuseppe Paolo Mazzarello, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giuseppe Paolo Mazzarello, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: La via della rosa (Pubblicato il 30/07/2020 15:30:02 - visite: 60) »

:: Lettere (Pubblicato il 15/11/2014 23:48:15 - visite: 791) »

:: Cossuzia (Pubblicato il 25/01/2010 19:15:58 - visite: 1927) »

:: Calpurnia (Pubblicato il 12/08/2009 19:04:00 - visite: 999) »

:: Cornelia Cinnilla (Pubblicato il 21/07/2009 20:07:38 - visite: 1556) »