:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 64 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Jan 24 09:49:46 UTC+0100 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Lo smacco

di Teresa Cassani
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 03/11/2021 13:51:16

LO SMACCO

Possibile che sia cosa buona e giusta in prima media far studiare la storia a partire dal Medioevo, in quanto la storia antica sarebbe già stata trattata alle elementari?
Possibile che nella composizione del bouquet i termini “competenze” e “abilità” sovrabbondino rispetto a “conoscenze”?
Possibile che si debba sprofondare in una marea di progetti, erogatori di fondi, ritenendone la valenza formativa superiore al lavoro routinario?
Certo, potrebbe evitare le escandescenze. Non servirà a nulla, sarà solo autolesionismo, ma in lei c’è l’illusione, coltivata con ingenuità e da tempo, di scuotere il gregge pascente, di suscitare stupefazione e perciò reazione nella moltitudine grigia che sembra sempre pronta ad applicare la regola. Forse perché alla sua diversa latitudine di provenienza spesso vengono meno i filtri, quella mancanza di posizioni, o certa tiepida reattività di corridoio, le riesce insopportabile.
E allora, con la temerarietà dei timidi, o con la sfrontatezza emulatrice di qualche esempio sedimentato nella memoria, ha deciso di dare esternazione in Consiglio, senza remore e davanti al Dirigente.
Ne riporta testa ammaccata, sorrisini ambivalenti di qualcuno, ma soprattutto disapprovazione da parte di quei colleghi dai quale, invece, vorrebbe essere approvata.
Invano cerca di dimostrare che l’azione pluriennale nella stessa scuola forse le può concedere il lusso di una teatralità di fine stagione e che lei, in fondo, non assomiglia al personaggio iperbolico che si è agitato in scena: loro le dicono che in pubblico ci vuole il controllo, che certe manifestazioni inadeguate fanno percepire soltanto disagio.
A lei pesa sentire le accuse, avvertire nell’aria pensieri che non ammettono comportamenti scomposti.
Così persiste nell’esprimere con forza le proprie intenzioni didattiche che considera poggianti su fondamenti validi. Fortunatamente, l’età della saggezza non la porta a vedere gli angoli della casa occupati dalle libere donne di Magliano, come le accadrebbe se si trovasse in una certa fase dell’esistenza trascorsa, ma dovrà cedere definitivamente al super io sapendo che i modi, se escandescenti, oltre a non essere opportuni, annullano l’efficacia dei messaggi.




« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Teresa Cassani, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Teresa Cassani, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Dono (Pubblicato il 08/01/2022 10:44:32 - visite: 69) »

:: Baba (Pubblicato il 03/01/2022 20:19:24 - visite: 52) »

:: Breccia (Pubblicato il 28/12/2021 15:29:28 - visite: 69) »

:: Oscurità (Pubblicato il 24/12/2021 18:40:57 - visite: 83) »

:: Il passaggio (Pubblicato il 21/11/2021 09:52:45 - visite: 133) »

:: Cesare e Italo (Pubblicato il 14/11/2021 17:58:49 - visite: 131) »

:: Lampi (Pubblicato il 02/11/2021 17:30:24 - visite: 61) »

:: Il richiamo (Pubblicato il 29/10/2021 18:06:36 - visite: 73) »

:: Solitudine (Pubblicato il 18/10/2021 08:59:11 - visite: 258) »

:: Insicurezze (Pubblicato il 05/10/2021 16:28:36 - visite: 86) »